*
  
*
*
*
Login 
  domenica 31 luglio 2016 Registrazione 
 IL NOSTRO SITO Riduci
Cliccando nella sovrastante BARRA BLU si possono aprire le varie “finestre” del nostro sito. In tal modo si potrà vedere CHI SIAMO (visitando anche la FOTO GALLERY dei modelli realizzati dai nostri associati), conoscere gli studi dei nostri Soci - e non solo - messi a disposizione di tutti gli appassionati di storia e di modellismo nonché le ricerche pubblicate nei nostri LIBRI e nella nostra RIVISTA. Si potranno, inoltre, leggere gli ARTICOLI scritti dai nostri collaboratori, rivivere i più importanti EVENTI G.M.T.che abbiamo realizzato in tutti questi anni, o, infine, entrare nei più interessanti siti in materia di storia e modellismo presenti sul web tramite I LINK.
Inoltre, per migliorare sempre più le nostre immagini a disposizione di tutti gli appassionati di modellismo, abbiamo attivato una “Foto Gallery” ad alta definizione. Puoi vederla cliccando nel link sottostante:

FOTO GALLERY H.D.



Buona visione a tutti!

AGGIORNATO IL 30.03.2016

Syndicate   Stampa   
 I NOSTRI INDIRIZZI Riduci

GLI INDIRIZZI DEL G.M.T.

GRUPPO MODELLISTICO TRENTINO

SEDE SOCIALE

Via Abondi 9 – TRENTO
c/o Circolo Culturale
“La Ginestra”

La Sede è aperta su richiesta dei Soci o in occasione degli incontri periodici. Per la richiesta di apertura è sufficiente contattare con adeguato anticipo il nostro Segretario, Flavio Chistè, al numero 333/2685578.
Per chi viene da fuori Trento, cliccando nel link sottostante può stampare una comoda piantina per raggiungerci.

PIANTINA SEDE (PDF)


E-MAIL DEL GRUPPO:
info@gmtmodellismo.it


PRESIDENTE E
RAPPORTI CON I SOCI:
mirko.daccordi@tin.it


VICE-PRESIDENTE,
GESTIONE DEL SITO WEB E
RESPONSABILE DEL SETTORE NAVALE:
guido.ercole@gmtmodellismo.it


SEGRETARIO:
flavio.chiste52@gmail.com
cell. 333 2685578


FOTOGRAFIA :
fotocorona@gmail.com


MOSTRE MODELLISTICHE:
girolamolorusso@gmail.com


RAPPORTI CON IL
MUSEO CAPRONI
massimocosi@tiscalinet.it


Corrispondenza:

G.M.T. – Gruppo Modellistico Trentino di studio e ricerca storica
c/o Flavio Chistè
Via S.Anna, 73 - Gardolo
38121 TRENTO TN

CI TROVI ANCHE SU



A QUESTO LINK:


GMT SU FACEBOOK


GRUPPO ADERENTE AL



AGGIORNATO IL 7.11.2015

Syndicate   Stampa   
 LA NOSTRA RIVISTA Riduci
Il ”NOTIZIARIO MODELLISTICO”

Il G.M.T. – Gruppo Modellistico Trentino di studio e ricerca storica pubblica da circa trent’anni il ’Notiziario Modellistico’’ che è la rivista ufficiale del Gruppo e viene inviata gratuitamente a tutti i soci.


La copertina del numero 2-2016.

Vengono pubblicati tre numeri ogni anno e, in ogni numero, sono presenti articoli storico-modellistici che trattano le varie specialità del modellismo statico: aeronautico, navale, figurinistico, dei carri e dei mezzi militari o civili.
Partiti da un semplice ciclostilato fatto in casa, la rivista si è via via evoluta passando alla stampa e, negli ultimi numeri grazie anche ai progressi introdotti dai personal computer sempre più ‘’grafici’’ ed evoluti, anche al colore.
RICORDIAMO COMUNQUE CHE IL ”NOTIZIARIO MODELLISTICO” VIENE REALIZZATO IN TIRATURA LIMITATA ESSENDO UNA PUBBLICAZIONE GRATUITA DESTINATA AI SOCI. LA DISPONIBILITA’ RESIDUA E’ QUINDI, SEMPRE, MOLTO RIDOTTA. PERTANTO, PER OTTENERE REGOLARMENTE TUTTI I NUMERI, E’ OPPORTUNO DIVENTARE SOCI DEL G.M.T.
Cliccando nel link sottostante puoi avere un’idea dei nostri lavori e vedere anche gli argomenti trattati dal 1985 ad oggi. Ci sono anche le istruzioni per i non soci che desiderassero procurarsi i numeri finora usciti e ancora disponibili del nostro ‘’Notiziario’’ .

IL NOTIZIARIO MODELLISTICO




Il Gruppo Modellistico Trentino tutela i propri collaboratori non diffondendo i loro dati personali o i recapiti. E’ tuttavia possibile contattare gli autori od ottenere chiarimenti in merito a quanto pubblicato contattando il Direttore Responsabile della testata, all’indirizzo:

direttorenotiziario@
gmtmodellismo.it

AGGIORNATO IL 19.5.2016

Syndicate   Stampa   
 MOSTRE E CONCORSI Riduci
PROSSIMI APPUNTAMENTI
DA RICORDARE




9-16/10/2016

3° TROFEO PICCHIATELLI

Scanzorosciate (BG)
Manifestazione a cura del:
GRUPPO MODELLISTICO
PICCHIATELLI)

Informazioni nel sito:

PICCHIATELLI




23-30/10/2016

10^ MOSTRA CONCORSO
AMS VERONA

c/o EX ARSENALE AUSTRIACO
VERONA Manifestazione a cura di:
AMS - VERONA

Informazioni nel sito:

AMS VERONA




12-13/11/2016

OPEN DAY G.M.T. - TRENTO

c/o Torre Mirana, Via Belenzani, TRENTO
Manifestazione a cura del:
GRUPPO MODELLISTICO TRENTINO

Per info:
Flavio Chistè
Cell. 3332685578




AGGIORNATO AL 20.06.2016

Syndicate   Stampa   
 TECNICHE MODELLISTICHE Riduci
Cliccando nei LINK sottostanti puoi trovare o stamparti interessanti documenti scritti da nostri Soci per approfondire le tue conoscenze tecniche e migliorare le tue capacità modellistiche.

ALCLAD ALC-204
HOLOMATIC SAPPHIRE

AEROGRAFIA E
PLASTIMODELLISMO

TRUMPETER
LINE ENGRAVER

TRUMPETER
DECAL TRAY

TRUMPETER
SANDPAPER GRIP

GMT EXPERIMENTAL
COME REALIZZARE UN AN/ALQ.144

BASI IN CARTONCINO PER DIORAMI
“NOY’S MINIATURE”


AGGIORNATO IL 13.07.2015

Syndicate   Stampa   
 G.M.T. - GRUPPO MODELLISTICO TRENTINO DI STUDIO E RICERCA STORICA Riduci

Syndicate   Stampa   
 News Riduci

“LA GUERRA BIANCA”
MOSTRA FOTOGRAFICA

Quando le immagini diventano storia
Ha aperto i battenti a inizio dello scorso maggio, al Palazzo delle Albere, a Trento, una mostra fotografica dal titolo “La guerra bianca”.


A sinistra: il manifesto della Mostra.
A destra: una delle foto di Stefano Torrione.


La mostra, realizzata con le opere di Stefano Torrione, propone una serie di splendide immagini che mostrano parte dei luoghi ove fu combattuto, sulle montagne del Trentino, il primo conflitto mondiale.
Torrione, accreditato dal 2009 come fotografo del National Geographic, per il quale ha realizzato un’importante serie di reportages di carattere etnografico, è riuscito con quest’opera a compiere un lavoro fotografico assolutamente straordinario. Non tanto e non solo per le fotografie in se, comunque pregevolissime, ma soprattutto perché è riuscito a mettere in relazione, sotto il profilo dell’immaginario, il fruitore della rassegna con gli stati d’animo e le terribili condizioni esistenziali dei soldati, imbrigliati nelle assurde dinamiche di una guerra combattuta fra le eterne montagne del fronte bellico alpino.
In questo senso, la rassegna è impreziosita sia dalla riproduzione fotografica - tecnicamente perfetta - di alcuni degli oggetti rinvenuti sui luoghi della “ricerca”, sia da preziose fotografie storiche provenienti da più fonti archivistiche e museali.
La prospettiva fotografica di Torrione è chiara: rendere evidenti le sopravvivenze belliche, ad ampio spettro, causate dalla guerra e porle in relazione, nel tentativo di dare voce alle vite che in quei luoghi si sono spente, al contesto naturalistico nel quale l’uomo ha scelto di sviluppare, con lucida follia, il teatro di scontri.


A sinistra: una foto d’epoca.
A destra: un’altra foto di Stefano Torrione.


Non è un caso, dunque, che lo sguardo dell’autore abbia interessato, con inquadrature sempre originali, reliquati di baracche, trincee, improbabili gallerie scavate nella roccia e nel ghiaccio, passerelle costruite sul vuoto, reticolati, scale di pieta e di legno, cannoni, fucili, scarponi affioranti da un riposo centenario, ma anche oggetti che, con il ritiro dei ghiacciai, rivelano cose più personali e intime dei combattenti: fotografie di familiari e persone amate, oggetti del vivere quotidiano…
Stefano Torrione, che ha dedicato tre anni a ripercorrere la linea del fronte di guerra, di questa mostra ha detto: “I luoghi della Guerra Bianca che ho visitato hanno in sé qualcosa di sacro. Per quello che hanno subito e ancora oggi rivelano devono essere considerati come un patrimonio della memoria.”.


Una panoramica della Mostra al Palazzo delle Albere a Trento.


La rassegna, basata su oltre 70 immagini, si percorre e ripercorre. La si legge e la si rilegge venendo spinti alla curiosità di approfondire e conoscere ancora di più le vicende che vi sono narrate. Per questa ragione, forse, l’unico piccolo neo, di un progetto altrimenti perfetto, è dato dalla mancanza di materiale editoriale in quanto non è stato previsto un catalogo (benché il reportage dal viaggio di Torrione sia stato pubblicato su National Geographic Italia nel numero di marzo 2014), né una brochure …
Trento – Palazzo delle Albere – Via R. da Sanseverino, 45 – Orari: (chiuso lunedì non festivi) da martedì a venerdì 10-18, sabato, domenica e festivi 10-19.

Per g.c. Luca Chistè

PUBBLICATO IL 30 LUGLIO 2016

Syndicate   Stampa   
 NEWS Riduci

E’ USCITO IL NUOVO VOLUME INTITOLATO

VENEZIA ‘800
BUFERA IN ARSENALE

La Marina veneziana
nel ventennio napoleonico (1796-1815)



di Guido ERCOLE

ISBN: 978-88-98631-08-7



Volume di 128 pagine formato A/4 (21x29,7) in carta patinata opaca da 115 grammi, con copertina in cartoncino plastificato a quattro colori con risvolti. 72 immagini a colori, 42 in b/n, 3 tabelle riassuntive dei vari periodi esaminati, 4 relazioni d’epoca allegate.
Un libro che risponde ad una semplice domanda. Esistono documenti che permettono di ricostruire le vicende dell’Arsenale di Venezia e della Marina veneziana nel ventennio napoleonico (1796-1815)? Finora ci hanno sempre detto che a seguito delle distruzioni compiute dai Francesi durante il “sacco” del 1797 e le successive guerre napoleoniche, che si sono protratte per ben due decenni, moltissima documentazione e tante testimonianze sono andate disperse e non sono più reperibili. Pertanto, la maggior parte dei libri finora stampati sorvola su questo periodo o lo racconta in poche parole.
In realtà molti documenti esistono ancora. Solo che sono divisi tra gli archivi veneziani, viennesi e parigini, con una piccola appendice anche a Trieste, dove la Marina Austro-Ungarica ne portò una parte in gran premura nel 1866 quando dovette lasciare Venezia e il suo Arsenale. Inoltre, il fatto che molti testi siano scritti in francese o in tedesco non aiuta di certo a semplificare le ricerche.
Questo studio cerca ora di mettere insieme tutti i dati che è stato possibile ritrovare, dando loro una classificazione temporale, in modo da poter raccontare il più compiutamente possibile la storia delle diverse strutture, degli uomini che vi operarono e delle navi che vi furono costruite.
Un piccolo contributo per approfondire quelli che furono per Venezia gli anni più bui e travagliati della sua millenaria esistenza.


Modello della “batteria flottante” IDRA (1797)

L’autore, Guido Ercole, ha già pubblicato, sempre per il G.M.T., “Duri i banchi! – Le navi della Serenissima 421 – 1797” (2006, ristampato e aggiornato nel 2016), “Le galee mediterranee – 5000 anni di storia, tecnica e documenti” (2008), “Galeazze – Un sogno veneziano” (2010), “Vascelli e fregate della Serenissima – Navi di linea della marina veneziana 1652-1797” (2011), “I Bucintoro della Serenissima” (2015) e, assieme a Cesare Montagnoli, “Le cannoniere del Garda – La vera storia delle scialuppe cannoniere e il ritrovamento del relitto della Sesia” (2013).
Prezzo al pubblico: € 25,00.

I Soci in regola con le quote associative del 2016 possono richiedere una copia del libro GRATUITA, compilando l’apposita ‘’scheda d’ordine’’ scaricabile da questo sito. Possono richiedere inoltre ulteriori esemplari con il consueto sconto del 30% .

Come sempre spese di spedizione gratuite per tutti, in tutta Italia.

PUBBLICATO IL 20 LUGLIO 2016

Syndicate   Stampa   
 NEWS Riduci

BATTISTI 16.16

Mostre e altro…

Il 12 luglio ricorre il centenario della morte di Cesare Battisti, l’eroe (ma per qualcuno non proprio…) trentino, giustiziato mediante impiccagione nel Castello del Buonconsiglio a Trento, al tempo adibito a caserma delle truppe austro-ungariche.


Una foto di Cesare Battisti in divisa da alpino.


La città ha voluto organizzare in suo ricordo alcune interessanti iniziative in collaborazione con la Fondazione Museo Storico del Trentino.
In primis, viene proposto il progetto “Battisti 16.16” che verrà inaugurato lunedì 11 luglio a Palazzo Thun, sede del Consiglio Comunale di Trento, alle ore 17.30. Si tratta di cinque installazioni in cinque diversi punti della città, per mettere in risalto il rapporto fra Trento e la biografia di Battisti. Sono stati individuati cinque luoghi legati ad altrettante fasi della sua vita in cui si sono collocate cinque steli di ferro che segnano la sua esperienza di studente, di geografo, di propagandista, di soldato e la sua trasformazione in simbolo.
A Palazzo Thun si trova l’installazione che permetterà di conoscere la sua intera biografia a cent’anni dalla morte. In autunno la struttura espositiva si sposterà nel colonnato del Liceo “G. Prati”. All’inaugurazione interverranno il sindaco di Trento Andreatta e il Direttore della Fondazione Museo Storico del Trentino Ferrandi, nonché la curatrice del progetto, Elena Tonezzer.


Fabio Filzi e Cesare Battisti al momento della loro cattura.


Battisti 16.16” è anche un programma televisivo che porterà lo spettatore nella Trento contemporanea per ricomporre il mondo e la vita di Cesare Battisti. L’anteprima di questo format televisivo sarà proiettata giovedì 14 luglio alle 17.30 a Palazzo Geremia. Le sei puntate saranno successivamente messe in onda sul canale digitale History Lab (602) a partire dal 21 luglio, tutti i giovedì alle 20.30 e in replica alle 22.00.
Il pomeriggio del 14 luglio si concluderà con lo spettacolo “Cesare Battisti: la notte prima della forca”, un dialogo immaginario tra Battisti e l’ufficiale dell’esercito austro-ungarico Camillo Ruggera.
Il 12 luglio, alle 17.0,0 nelle sale del Castello del Buonconsiglio, aprirà il grande percorso espositivo “Tempi della storia, tempi dell’arte: Cesare Battisti tra Vienna e Roma” che, attraverso una selezione di opere d’arte dell’epoca e di rare testimonianze storiche, “desidera illustrare al grande pubblico una personalità di grande spessore umano e culturale che ha avuto un ruolo importante nella storia recente non solo del Trentino ma anche dell’Italia e merita di essere conosciuto nella sua complessità e modernità”.


L’esecuzione di Cesare Battisti nel cortile
del Castello del Buonconsiglio a Trent0.


In questo caso la Fondazione ha contribuito con il prestito di importanti opere nonché di documenti e fotografie provenienti dall’Archivio Battisti. .

(da “Il Trentino” 9/7/16)



PUBBLICATO IL 9 LUGLIO 2016

Syndicate   Stampa   
 NOTIZIE G.M.T. Riduci

I LIBRI
DEL G.M.T.

In libreria o in vendita su questo sito web, i libri dati alle stampe dal G.M.T.


Le copertine dei libri ancora disponibili.


Cliccando nei link sottostanti puoi vedere come ordinare i libri al nostro Gruppo nonché le schede dei volumi ancora disponibili.

COME ORDINARE
I LIBRI DEL G.M.T.

PROMOZIONE LIBRI
SCONTO DEL 30%

LE RECENSIONI
DELLA STAMPA

LIBRI DI
AERONAUTICA

ELICOTTERI E COLORI

THUNDER TRICOLORI
REPUBLIC F-84F E RF-84-F

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA

I CACCIA ITALIANI DELLA SERIE 80

ITALIAN SPECIAL COLOURS

LIBRI DI NAVI

VENEZIA ‘800: BUFERA IN ARSENALE
La Marina veneziana
nel ventennio napoleonico (1796-1815

DURI I BANCHI!
Le navi della Serenissima – 421/1797

I BUCINTORO DELLA SERENISSIMA
The ceremonial state barges
of the Venetian Republic

VASCELLI E FREGATE DELLA SERENISSIMA
Navi di linea della marina veneziana 1652 - 1797

GALEAZZE – Un sogno veneziano

LIBRI DI
MEZZI MILITARI

M-113 In Italia
Veicolo Trasporto Truppe e derivati

LE TRATTRICI ITALIANE
DELLA GRANDE GUERRA
Il traino meccanico delle artiglierie
dalle origini al 1918

LE MACCHINE DI PAVESI

LINCE - Light Multirole Vehicle

CARRO M – VOLUME 2°

CARRO M

IL CARRO L 6

IL CARRO L 3

LE FORZE ARMATE DELLA R S I 1943-45

LE MONOGRAFIE
DEL G.M.T.

1 - UNA NAVE ETRUSCA

2 - GLI HARRIER DELLA MARINA ITALIANA

3 - LE CANNONIERE DEL GARDA
La vera storia delle “scialuppe cannoniere” (1859-1881)
e il ritrovamento del relitto della “Sesia”

4 - UNA NAVE PUNICA

5 – LE CAMIONETTE
DEL REGIO ESERCITO



AGGIORNATO IL 20.07.2016

Syndicate   Stampa   
 NEWS GMT Riduci

RICORDIAMO CHE OGNI PRIMO VENERDI’ DEL MESE
LA SEDE DEL G.M.T. DI VIA ABONDI 9 A TRENTO E’ APERTA DALLE ORE 20.30 PER INCONTRI CON TUTTI GLI APPASSIONATI DI STORIA E MODELLISMO, SOCI E NON.




PUBBLICATO IL 20.03. 2015

Syndicate   Stampa   
 CENTENARIO Iª GUERRA MONDIALE Riduci


Sono iniziate in tutta Europa le manifestazioni in ricordo del centenario di quel terribile conflitto che fu la Prima Guerra Mondiale e che dureranno dal 2014 al 2018. Anche il G.M.T. intende dare il proprio piccolo contributo a questi progetti presentando durante tale lasso di tempo in questo sito e tra le proprie pubblicazioni diversi studi storici e articoli di modellismo dedicati all’argomento.
Queste nostre iniziative saranno evidenziate dal logo appositamente creato e che appare sopra riportato.
Puoi inoltre consultare le nostre iniziative cliccando nei link che verranno via via aggiunti qui di seguito non appena i nostri lavori saranno pubblicati.


FIGURINI ITALIANI
DELLA GRANDE GUERRA
Kit ICM Plastic Model, 1/35

OBICE DA 305/17
Kit Crielmodel, 1/35

NOTIZIARIO “SPECIALE”
1ª GUERRA MONDIALE

LE TRATTRICI ITALIANE
DELLA GRANDE GUERRA
Il traino meccanico delle artiglierie
dalle origini al 1918

NIEUPORT Ni-11 “BEBÉ”
Revell, 1/72 modificato

MACCHI M-9
Choroszy Modelbud, 1/72

CAUDRON G3
Autocostruito, 1/72

IL CAPRONI CA 3

MACCHI – LÖHNER L-3
Kit ”vacuformed” KPL, 1/72

ANSALDO - SVA 5

L’AEROPORTO DEL CIRE’
DI PERGINE

AUTOBLINDO AUSTIN PUTILOV
Kit Sparta Modellbau, 1/35

WWI BRITISH TANK Mk.IV MALE
Kit Tamiya, 1/35

L’INCROCIATORE AURORA

AGGIORNATO IL 4.02.2016

Syndicate   Stampa   
 NEWS MODELLISTICHE Riduci

Syndicate   Stampa   
 Visite dal 04 01 2009 Riduci

Syndicate   Stampa   
 Copyright (c) 2007 Wizard  Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy