*
  
*
*
*
Login 
  sabato 4 aprile 2020 Registrazione 
 G.M.T. - TRENTO Riduci

ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE

Iscritta nel Registro delle Associazioni di Promozione Sociale della Provincia Autonoma di Trento in data
9 agosto 2018 al n° 576

L’ATTO COSTITUTIVO

IL NOSTRO STATUTO

LETTERA AI SOCI 2019
E PROGRAMMI 2020


AGGIORNATO IL 22/12/2019

Syndicate   Stampa   
 PRIVACY Riduci
TRATTAMENTO DATI

Con il 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR).
Il Gruppo Modellistico Trentino di studio e ricerca storica sta aggiornando la propria politica sulla privacy per ottemperare a quanto disposto con l’entrata in vigore del GDPR (come da Regolamento UE 2016/679).
Con questa comunicazione informiamo che il gruppo Modellistico Trentino di Studio e Ricerca Storica detiene e conserva in modo sicuro i vostri dati rivenienti dalla visione di questo sito, utilizzandoli esclusivamente per gli scopi statutari e assicura che tali dati non saranno ceduti a terzi.
La visione di questo sito comporta l’implicita accettazione della nostra politica sul trattamento dei dati.

PUBBLICATO IL 25/05/2018

Syndicate   Stampa   
 IL NOSTRO SITO Riduci
Cliccando nella sovrastante BARRA BLU si possono aprire le varie “finestre” del nostro sito. In tal modo si potrà vedere CHI SIAMO (visitando anche la FOTO GALLERY dei modelli realizzati dai nostri associati), conoscere gli studi dei nostri Soci - e non solo - messi a disposizione di tutti gli appassionati di storia e di modellismo nonché le ricerche pubblicate nei nostri LIBRI e nella nostra RIVISTA. Si potranno, inoltre, leggere gli ARTICOLI scritti dai nostri collaboratori, rivivere i più importanti EVENTI G.M.T.che abbiamo realizzato in tutti questi anni, o, infine, entrare nei più interessanti siti in materia di storia e modellismo presenti sul web tramite I LINK.
Inoltre, per migliorare sempre più le nostre immagini a disposizione di tutti gli appassionati di modellismo, abbiamo attivato una “Foto Gallery ad alta definizione”. Puoi vederla cliccando nel link sottostante:

FOTO GALLERY H.D.



Alcuni dei modelli presenti
nelle nostre “Gallerie”.


Buona visione a tutti!

AGGIORNATO IL 2.03.2018

Syndicate   Stampa   
 I NOSTRI INDIRIZZI Riduci

GLI INDIRIZZI DEL G.M.T.

GRUPPO MODELLISTICO TRENTINO

SEDE SOCIALE

Via Abondi 9 – TRENTO
c/o Circolo Culturale
“La Ginestra”

La Sede è aperta su richiesta dei Soci o in occasione degli incontri periodici. Per la richiesta di apertura è sufficiente contattare con adeguato anticipo il nostro Segretario, Flavio Chistè, al numero 333/2685578.
Per chi viene da fuori Trento, cliccando nel link sottostante può stampare una comoda piantina per raggiungerci.

PIANTINA SEDE (PDF)


E-MAIL DEL GRUPPO:
info@gmtmodellismo.it


PRESIDENTE E
RAPPORTI CON I SOCI:
mirko.daccordi@tin.it


VICE-PRESIDENTE E FOTOGRAFIA
(CLAUDIO CORONA):
fotocorona@gmail.com


SEGRETARIO:
flavio.chiste52@gmail.com
cell. 333 2685578


RESPONSABILE DEL SETTORE NAVALE E GESTIONE DEL SITO WEB:
guido.ercole@gmtmodellismo.it


MOSTRE MODELLISTICHE:
girolamo.lorusso.gl@gmail.com


RAPPORTI CON IL
MUSEO CAPRONI
massimocosi@tiscalinet.it


Corrispondenza:

G.M.T. – Gruppo Modellistico Trentino di studio e ricerca storica
c/o Flavio Chistè
Via S.Anna, 73 - Gardolo
38121 TRENTO TN

CI TROVI ANCHE SU



A QUESTO LINK:


GMT SU FACEBOOK


GRUPPO ADERENTE AL



AGGIORNATO IL10.11.2019

Syndicate   Stampa   
 LA NOSTRA RIVISTA Riduci
Il ”NOTIZIARIO MODELLISTICO”

Il G.M.T. – Gruppo Modellistico Trentino di studio e ricerca storica pubblica da circa trent’anni il ’Notiziario Modellistico’’ che è la rivista ufficiale del Gruppo e viene inviata gratuitamente a tutti i soci.


Le copertine degli ultimi numeri.

Vengono pubblicati tre numeri ogni anno e, in ogni numero, sono presenti articoli storico-modellistici che trattano le varie specialità del modellismo statico: aeronautico, navale, figurinistico, dei carri e dei mezzi militari o civili.
Partiti da un semplice ciclostilato fatto in casa, la rivista si è via via evoluta passando alla stampa e, negli ultimi numeri grazie anche ai progressi introdotti dai personal computer sempre più ‘’grafici’’ ed evoluti, anche al colore.
RICORDIAMO COMUNQUE CHE IL ”NOTIZIARIO MODELLISTICO” VIENE REALIZZATO IN TIRATURA LIMITATA ESSENDO UNA PUBBLICAZIONE GRATUITA DESTINATA AI SOCI. LA DISPONIBILITA’ RESIDUA E’ QUINDI, SEMPRE, MOLTO RIDOTTA. PERTANTO, PER OTTENERE REGOLARMENTE TUTTI I NUMERI, E’ OPPORTUNO DIVENTARE SOCI DEL G.M.T.
Cliccando nel link sottostante puoi avere un’idea dei nostri lavori e vedere anche gli argomenti trattati dal 1985 ad oggi. Ci sono anche le istruzioni per i non soci che desiderassero procurarsi i numeri finora usciti e ancora disponibili del nostro ‘’Notiziario’’ .

IL NOTIZIARIO MODELLISTICO




Il Gruppo Modellistico Trentino tutela i propri collaboratori non diffondendo i loro dati personali o i recapiti. E’ tuttavia possibile contattare gli autori od ottenere chiarimenti in merito a quanto pubblicato contattando il Direttore Responsabile della testata, all’indirizzo:

direttorenotiziario@
gmtmodellismo.it

AGGIORNATO IL 3.11.2019

Syndicate   Stampa   
 NEWS G.M.T. Riduci
TRASFORMAZIONE
DEL G.M.T. DA
“ASSOCIAZIONE CULTURALE”

IN “A.P.S. – ASSOCIAZIONE DI
PROMOZIONE SOCIALE”
Il 30 giugno 2018 si è svolta a Trento un’Assemblea Straordinaria dei Soci del Gruppo durante la quale è stato approvato un nuovo Statuto per consentire alla nostra Associazione di mutare la propria classificazione da Associazione Culturale in A.P.S. Associazione di Promozione Sociale, processo resosi necessario a seguito dell’entrata in vigore della Legge n. 106 del 6/6/2016 (Riforma del Terzo Settore) e del DL 117/2017 (introduzione del Codice Unico del Terzo Settore).
Puoi seguire l’iter procedurale di questa iniziativa e vedere il nuovo Statuto, già approvato, cliccando nel link sottostante.

ASSEMBLEA STRAORDINARIA
DEL 30 GIUGNO 2018


AGGIORNATO IL 27 LUGLIO 2018

Syndicate   Stampa   
 AUGURI! Riduci

Syndicate   Stampa   
 NEWS GMT Riduci

GENTLEMAN JIM JAMESON, HIRED GUN (sicario)

Master Box Ltd, 1/35

E’ ormai da alcuni anni che la Ucraina Master box Ltd ci ha abituato a uscite particolari rispetto alla consueta offerta nel panorama dei figurini in scala 1/35. Oltre ai classici, anche se per niente scontati, soggetti della seconda guerra mondiale, sono apparse negli ultimi anni alcune serie meno popolari, come quella sui soldati della grande guerra e ultimamente, anche se la serie era iniziata già qualche anno fa, una corposa selezione di figurini dedicati al mondo del west.


La copertina della scatola del kit.


I soggetti sono davvero inusuali e comprendono sia soggetti militari, i classici nordisti e sudisti, che alcuni pezzi dedicati agli indiani e ultimamente anche ai civili.
Tralasciamo i soggetti militari (peraltro interessanti in quanto danno la possibilità di realizzare diorami a tema guerra civile con una spesa decisamente modesta) per soffermarci su quelli civili.
La serie comprende per ora un Bounty hunter (n° 35205), una gustosa scenetta chiamata “Marshal Tom Tucker, Molly and Rebecca Hanson” (n° 35203) e per finire “Jim Jameson, hired gun” (n° 35204).
La mia scelta è caduta proprio sull’ultimo soggetto. Non amo particolarmente questo periodo storico, ma la posa rilassata e strafottente della figura ritratta sulla scatola ha attirato la mia attenzione.
La confezione si presente forse eccessivamente grande per un solo soggetto (normalmente in una delle medesime dimensioni vi sono contenuti 4/6 figurini), ma la grafica è molto ben fatta. Sul retro troviamo le foto del figurino in diverse viste per un aiuto al montaggio. Le due sprue, una per il cavallo e una per il cavaliere, sono contenute in una busta a chiusura adesiva, comoda per contenere anche piccoli pezzi che potrebbero andare persi.
La scomposizione del figurino è studiata in maniera intelligente e permette un comodo montaggio senza stuccature in punti critici. Nemmeno le linee di fusione, poche peraltro, si trovano in posizioni scomode e sono di semplice rimozione.
La plastica, per contro, di colore grigio (qualche anno fa era stata utilizzata una plastica di colore beige decisamente più interessante) è piuttosto morbida, consistenza che se dal punto di vista della pulizia aiuta, da quello della realizzazione dei dettagli minuti, non lo fa di certo. Questi infatti non sempre sono ben definiti o risultano fin troppo fini.


Particolare del cavallo.


Il montaggio è semplice. Le proporzioni risultano nel complesso buone. Nell’insieme la posa è certamente un po' più rigida rispetto alla box-art (disegnata) della scatola, difetto comune alla maggior parte dei figurini in plastica ad iniezione, ma nell’insieme piacevole.
Le stuccature sono necessarie, soprattutto nella giunzione delle due metà del cavallo, ma niente di particolare.
L’espressione del viso, per quanto di piccole dimensioni (la scala è stata decisamente rispettata) è abbastanza buona anche se non eccessivamente marcata. In fase di pittura sarà utile procedere per velature molto leggere per non far sparire i dettagli. Anche le pieghe degli abiti, seppur poco più che accennate, risultano corrette.


Il figurino completo prima della colorazione.


In definitiva, un modello dal rapporto qualità/prezzo (intorno ai 15 euro) interessante, sia per il modellista neofita che potrà realizzarlo da scatola, sia per l’esperto, che con poche semplici modifiche potrà trarne un soggetto inusuale. Se poi le modifiche fossero più corpose, come la scultura della coda e della criniera, la rimodellazione di alcune pieghe o dei capelli, la sostituzione della testa o il semplice riposizionamento, si potrebbe realizzare un vero modello particolare.
La libertà data dalla colorazione degli abiti civili e del cavallo sarà poi un incentivo alla fantasia e all’utilizzo di tecniche e texture.

Vincenzo Alberici

PUBBLICATO IL 4 APRILE 2020

Syndicate   Stampa   
 NEWS G.M.T. Riduci

GLI ESERCITI DEL RISORGIMENTO
ITALIANO 1848-1870

di Gabriele Esposito
LEG - Libreria Editrice Goriziana


È uscito da pochi mesi (fine 2019) per i tipi della LEG - Libreria Editrice Goriziana, un bel volumetto (formato 17x24 cm.) a firma di Gabriele Esposito, dedicato agli Eserciti del Risorgimento Italiano, che si era già visto tre anni fa, suddiviso in due volumi, per merito di Osprey Publishing con il titolo originale “Armies of the Italian Wars of Unification 1848-70” .


La copertina del libro.


Due parole sulla Casa editrice.
Si tratta di 200 pagine ricche di spunti e informazioni accompagnate da una altrettanto ricca iconografia costituita da fotografie e disegni in b/n (parliamo di quasi 70 immagini, molte delle quali rappresentano tavole o particolari di esse realizzate dal famoso disegnatore e storico Quinto Cenni). L’opera è poi completata da una bella serie di quindici tavole a colori di Sergio Rava dedicate indistintamente tutte le parti in lotta nel periodo delle tre Guerre d’indipendenza, non mancando financo una tavola dedicata alla lotta al Brigantaggio.
L’opera consta di una sintetica ma illuminante introduzione sullo status quo della situazione che diede origine al periodo storico noto come Risorgimento Italiano. Segue poi una rapida cronologia che comprende il periodo dal 1848 con lo scoppio della rivoluzione in Sicilia, per arrivare fino al 20 settembre 1870 con la conquista di Roma da parte dell’ormai unificato Esercito Italiano.
Da qui in poi, il volume prende in esame, attraverso dieci diversi e chiari capitoli, la struttura e l’organizzazione militare, suddivisa nelle varie specialità che la costituivano, di ognuna delle parti coinvolte nelle guerre del periodo in Italia.


Due pagine del libro.


Si comincia, ovviamente, con l’esercito Piemontese, con la suddivisione tra fanteria di linea in tre diversi periodi, la cavalleria, l’artiglieria, genieri e treno, Corpi di Guardia, Cacciatori Franchi, Carabinieri, Guardia Nazionale, fanteria di Marina e relativi armamenti.
Si passa poi all’esame dell’esercito del Regno delle Due Sicilie con la presentazione delle varie Armi che ricalca quelle del capitolo precedente pur se con la diversificazione dovuta a determinate specificità (ad esempio le Unità della Casa Reale e dello Stato Maggiore). Nel terzo capitolo si prende in considerazione l’esercito dello Stato Pontificio con i vari corpi particolari quali gli Zuavi pontifici, il Battaglione San Patrizio, la Legione di Antibes e così via.
A seguire, si parla degli eserciti e della loro organizzazione, degli Stati minori (pre-unitari), come il Granducato di Toscana e quelli dei Ducati di Modena e Parma. Il capitolo settimo affronta invece l’analisi degli eserciti della Lega dell’Italia Centrale (nati, per volere di Cavour, dai tre Stati citati sopra e compresi fra il Piemonte e lo Stato Pontificio) che formarono una confederazione militare “temporanea” della durata di otto mesi (8/1859 – 3/1860).
Si passa poi agli eserciti rivoluzionari come il Regno di Sicilia (nato il 25 marzo 1848, dopo la rivolta di Palermo allargatasi poi a tutta la Sicilia) con la curiosa storia dell’affidamento a Ferdinando d Savoia della corona di Sicilia. Ma si parla anche del Governo provvisorio Lombardo nato dopo le Cinque giornate di Milano (18-23 marzo 1848) e le cui conseguenze portarono alla Prima Guerra d’Indipendenza, ma che fallì miseramente con la rioccupazione di Milano del 6 agosto dello stesso anno.
Un’importante spazio, in questo capitolo, è dedicato anche alla Repubblica di San Marco durata sino al 22 agosto 1849, e all’effimera Repubblica Romana (febbraio-luglio 1849) con tutta una serie di corpi più o meno strutturati.
Non poteva ovviamente mancare la descrizione delle Truppe Volontarie di Garibaldi con le Camicie Rosse e i Corpi Volontari Italiani.


A sinistra: il retro di copertina,
a destra: una splendida tavola di Sergio rava
dedicata all’Esercito Pontificio.


Il volume si conclude con un breve capitoletto dedicato all’Esercito Italiano, nato ufficialmente il 4 maggio 1861, con l’inglobamento delle forze militari degli Stati pre-unitari.
Discreta la bibliografia riportata a supporto e, come detto, belle le tavole di Rava che mostrano anche diverse inedite “figure” di qualche corpo ancora poco conosciuto. Insomma un libro che, se non si legge tutto d’un fiato, offre però interessanti spunti per la rivisitazione, da un punto di vista un po’ particolare, della Storia della nascita dello Stato Italiano. Consigliato.
Prezzo 18,00 € in vendita su Amazon e nelle migliori librerie.

Flavio Chistè>

PUBBLICATO IL 24 MARZO 2020

Syndicate   Stampa   
 NEWS GMT Riduci

JUNKERS JU 87 B-2
“Picchiatello”

Kit Airfix, 1/72

Lo Junkers Ju 87 B era un aereo biposto, monomotore con ala a “w”, dotato di un motore Jumo 211 J da 1000 CV, armato con due mitragliatrici da 7,9 mm fisse in caccia e di una o due brandeggiabili a disposizione dell’armiere.


Una foto del modello dello Junkers Ju 87 B-2 “Stuka””
realizzato da Guido Ercole in scala 1/72.
Nella foto si notano le carenature “a scarponi” del carrello
caratteristiche di questo aereo.


Conosciuto in tutto il mondo con il nome di “Stuka”, abbreviazione della parola tedesca “Sturzkampfflugzeug”, traducibile in italiano come "aereo da combattimento in picchiata"), acquistò grande fama all’inizio della Seconda Guerra Mondiale con le rapide e vittoriose campagne dell’esercito tedesco in Polonia nel 1939 e in Francia nel 1940.
L’Italia chiese pertanto alla Germania di poter disporre di qualche unità dotata di questo aereo che venne ceduto alla Regia Aeronautica nella versione “B” nell’estate del 1940.


Un’altra foto del modello dello Junkers Ju 87 B-2 “Stuka””
che mette in evidenza la struttura a “w” delle ali.


Ribattezzato in Italia con il termine di “Picchiatello” fu assegnato al 96° Gruppo B.T., l’unico che aveva in quel periodo conoscenze circa il bombardamento “a tuffo”, e poi ai Gruppi 97°, 101°, 102° e 103°, che, dopo un primo utilizzo sul fronte dei Balcani furono tutti impiegati in Africa Settentrionale.
Nel 1943 fu possibile avere una nuova fornitura di qualche decina di questi aerei nella versione “D”. Alcuni di questi, dislocati in Sardegna, sopravvissero al conflitto e furono poi demoliti nel 1947.
Il modello, ricavato da un Kit Airfix il 1/72, rappresenta un aereo della versione B-2 in dotazione alla 209ª Squadriglia del 101° Gruppo Autonomo nel marzo 1941 sull’aeroporto di Lecce.


Foto dall’alto del modello dello Junkers Ju 87 B-2 “Stuka””
realizzato da Guido Ercole in scala 1/72.


Anche questo modello, come gli altri della mia collezione, è attualmente esposto nella bacheca che illustra la storia dell’Aviazione in Italia presso il Museo dell’Aviazione ‘’Gianni Caproni’’ di Trento.

Guido Ercole


PUBBLICATO IL 17 MARZO 2020

 Stampa   
 RECENSIONI DI LIBRI Riduci

E’ USCITO

LE CAMIONETTE
DEL REGIO ESERCITO

Fiat-SPA AS/37, SPA-Viberti AS/42,
Fiat-SPA AS/43, Desertica 43.
I reparti che le impiegarono


Testi di Enrico Finazzer e Luigi Carretta,
Gabriele Luciani e Paolo Conte
per la parte modellistica,
Ruggero Calò per i profili e Pietro Compagni per le tavole uniformologiche

ISBN-13: 978-88-98631-04-9,
ISSN: 2039-2451

Edizione riveduta e ampliata del 5° libro della collana “G.M.T. Monografie”



La copertina del libro.


In occasione del 40° anniversario dalla propria fondazione il GMT ha voluto riproporre a storici, modellisti e appassionati una versione notevolmente aggiornata e rivisitata della monografia che grande successo ha riscosso negli anni passati, dedicata a quei mezzi usati dai reparti speciali del Regio Esercito, da alcune formazioni della Repubblica Sociale nonché dalle truppe tedesche nelle fasi finali della Seconda Guerra Mondiale e tutt’ora poco studiati: le camionette AS 42 ed AS 43.
Il volume di 104 pagine, full colors, in formato A/4 è stampato su carta patinata opaca da 130 grammi, con copertina in cartoncino plastificato a 4 colori. Comprende oltre 130 immagini a colori e in b/n, 15 profili a colori completamente aggiornati e rinnovati e una tavola di disegni tecnici a 5 viste.
Vi è, inoltre, una nuova parte modellistica aggiornata con la realizzazione e presentazione di tre nuovi modelli.
Progettate allo scopo di fornire un supporto agile, veloce e nello stesso tempo potentemente armato, atto ad azioni in profondità dietro le linee nemiche nel teatro di guerra sahariano, esse giunsero troppo tardi per poter dare un significativo contributo in Africa Settentrionale.
Utilizzate dopo l’armistizio per compiti di ordine pubblico e di scorta ravvicinata alle colonne militari, terminarono la loro carriera nel dopoguerra in forza alla Pubblica Sicurezza.


Due pagine del libro.


Oltre ad una dettagliata descrizione dei mezzi, corredata da foto di fabbrica e in azione, gli autori propongono anche una rassegna dei reparti che le ebbero in dotazione, dal Raggruppamento Sahariano al X Reggimento Arditi, dal Battaglione d’Assalto Motorizzato alla Polizia dell’Africa Italiana, dal Raggruppamento Corazzato Leonessa alle unità tedesche che le utilizzarono dopo l’Armistizio, con attenti riferimenti alle uniformi e alle diverse livree mimetiche adottate nei diversi periodi.
Completa il libro un capitolo dedicato alla realizzazione dei modelli in scala 1/35, aggiornata con le ultime uscite sul mercato, con la descrizione delle diverse fasi di montaggio e colorazione delle camionette.
Lo staff che ha concorso alla realizzazione dell’opera è davvero importante: gli autori, Enrico Finazzer e Luigi Carretta, storici, sono entrambi da tempo soci e collaboratori del Gruppo Modellistico Trentino, così come Gabriele Luciani e Paolo Conte, valenti modellisti e Ruggero Calò che da tempo cura le realizzazioni grafiche dei volumi e degli articoli editati dal GMT. Pietro Compagni, infine, è un noto autore di tavole uniformologiche molto conosciuto al pubblico degli appassionati.
Prezzo al pubblico: € 25,00.
Trattandosi di “riedizione” non è prevista la copia gratuita per i Soci che possono comunque richiedere le copie aggiuntive di loro interesse con lo sconto del 40% sul prezzo di copertina e cioè € 15,00 cad..
Come sempre spese di spedizione gratuite per tutti, in tutta Italia.

PUBBLICATO IL 7 MARZO 2020

Syndicate   Stampa   
 I LIBRI DEL G.M.T. Riduci

I LIBRI
DEL G.M.T.

In libreria o in vendita su questo sito web, i libri dati alle stampe dal G.M.T.


Le copertine dei libri ancora disponibili.


Cliccando nei link sottostanti puoi vedere come ordinare i libri al nostro Grupp, le offerte speciali e il CATALOGO 2020.

COME ORDINARE
I LIBRI DEL G.M.T.

PROMOZIONE LIBRI
SCONTO DEL 30%

LE RECENSIONI
DELLA STAMPA

CATALOGO 2020
(PDF)


LIBRI DI
AERONAUTICA

I COLORI DEGLI AEREI
ITALIANI DELLA
GRANDE GUERRA
Ipotesi e certezze

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA
Volume secondo

ELICOTTERI E COLORI

THUNDER TRICOLORI
REPUBLIC F-84F E RF-84-F

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA

I CACCIA ITALIANI DELLA SERIE 80

ITALIAN SPECIAL COLOURS

LIBRI DI NAVI

VIVA SAN MARCO!
Storia di una Repubblica Marinara
Venezia, 421-1797

VENEZIA ‘800: BUFERA IN ARSENALE
La Marina veneziana
nel ventennio napoleonico (1796-1815

I BUCINTORO DELLA SERENISSIMA
The ceremonial state barges
of the Venetian Republic

GALEAZZE – Un sogno veneziano

LIBRI DI
MEZZI MILITARI

CARRO FIAT 3000
Sviluppo, tecnica, impiego

BASTI IN GROPPA!
L’artiglieria someggiata dall’Armata Sarda all’Esercito Italiano

M-113 In Italia
Veicolo Trasporto Truppe e derivati

LE TRATTRICI ITALIANE
DELLA GRANDE GUERRA
Il traino meccanico delle artiglierie
dalle origini al 1918

LINCE - Light Multirole Vehicle

CARRO M – VOLUME 2°

IL CARRO L 6
NUOVA EDIZIONE AMPLIATA

IL CARRO L 3

LE FORZE ARMATE DELLA R S I 1943-45

LE MONOGRAFIE
DEL G.M.T.

1 - UNA NAVE ETRUSCA

2 - GLI HARRIER DELLA MARINA ITALIANA

3 - LE CANNONIERE DEL GARDA
La vera storia delle “scialuppe cannoniere” (1859-1881)
e il ritrovamento del relitto della “Sesia”

4 - UNA NAVE PUNICA

5 – LE CAMIONETTE
DEL REGIO ESERCITO

6 – GALEE VENEZIANE
PER CAPO DA MAR
L’eccellenza della flotta remiera
della Serenissima

7 – I VOLONTARI DI GARIBALDI
La loro storia raccontata dai soldatini

LIBRI ESAURITI

DURI I BANCHI!
Le navi della Serenissima – 421/1797

VASCELLI E FREGATE DELLA SERENISSIMA
Navi di linea della marina veneziana 1652 - 1797

LE GALEE MEDITERRANEE
5000 anni di storia, tecnica e documenti

IL LEUDO
Barca da lavoro del Tirreno

LE COSTRUZIONI NAVALI

LE GALEE

COLORI E SCHEMI MIMETICI DELLA REGIA AERONAUTICA

CARRO M – Volume primo

LE MACCHINE DI PAVESI

LE AUTOCARRETTE DEL REGIO ESERCITO

DAL TL 37 ALL’AS 43

MOTORI!!! LE TRUPPE CORAZZATE ITALIANE 1919-1994

AUTOMEZZI DA COMBATTIMENTO DELL’E.I. 1912-1990



AGGIORNATO IL 29.02.2020

Syndicate   Stampa   
 TECNICHE MODELLISTICHE Riduci
Cliccando nei LINK sottostanti puoi trovare o stamparti interessanti documenti scritti da nostri Soci per approfondire le tue conoscenze tecniche e migliorare le tue capacità modellistiche.

ALCLAD ALC-204
HOLOMATIC SAPPHIRE

AEROGRAFIA E
PLASTIMODELLISMO

TRUMPETER
LINE ENGRAVER

TRUMPETER
DECAL TRAY

TRUMPETER
SANDPAPER GRIP

GMT EXPERIMENTAL
COME REALIZZARE UN AN/ALQ.144

BASI IN CARTONCINO PER DIORAMI
“NOY’S MINIATURE”


AGGIORNATO IL 13.07.2015

Syndicate   Stampa   
 MOSTRE E CONCORSI Riduci
PROSSIMI APPUNTAMENTI
DA RICORDARE




30/04-3/05/2020

MOSTRA CONCORSO CITTA’ DI VOLPIANO
c/o Sala Polivalente, Via Trieste 1 - VOLPIANO (TO)

Manifestazione a cura del:
MICHELIN SPORT CLUB TORINO

Informazioni nel sito:

ROBERTO LATTINI – LE CARAVELLE





21 - 22/11/2020

MODEL EXPO ITALY - VERONA
c/o Fiera di Verona

Manifestazione a cura di:
VERONA FIERE - VERONA

Il G.M.T. sarà presente con un proprio stand. Vi aspettiamo numerosi!


Informazioni nel sito:

MODEL EXPO ITALY




RIMANDATO A PRIMAVERA 2021

CAMPIONATO NAZIONALE CIMS DI MODELLISMO STATICO


C/O Hobby Model Expo Spring Edition, Parco Esposizioni Novegro – SERIATE (MI) )

Manifestazione a cura del:
C.I.M.S. MODELLISMO

Informazioni nel sito:

CIMS MODELLISMO




RIMANDATA A.S.A.P.

16ª MOSTRA CONCORSO “PIU’ PICCOLI DEL VERO 2018”


Manifestazione a cura del:
GRUPPO MODELLISTICO PADOVANO “AQUILE TONANTI”

Informazioni nel sito:

G.M.P.A.T..




AGGIORNATO AL 17/03/2020

Syndicate   Stampa   
 SUGGERIMENTI G.M.T. Riduci

Syndicate   Stampa   
 Copyright (c) 2007 Wizard  Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy