*
  
*
*
*
Login 
  martedì 17 luglio 2018 Registrazione 
 PRIVACY Riduci
TRATTAMENTO DATI

Con il 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR).
Il Gruppo Modellistico Trentino di studio e ricerca storica sta aggiornando la propria politica sulla privacy per ottemperare a quanto disposto con l’entrata in vigore del GDPR (come da Regolamento UE 2016/679).
Con questa comunicazione informiamo che il gruppo Modellistico Trentino di Studio e Ricerca Storica detiene e conserva in modo sicuro i vostri dati rivenienti dalla visione di questo sito, utilizzandoli esclusivamente per gli scopi statutari e assicura che tali dati non saranno ceduti a terzi.
La visione di questo sito comporta l’implicita accettazione della nostra politica sul trattamento dei dati.

PUBBLICATO IL 25/05/2018

Syndicate   Stampa   
 IL NOSTRO SITO Riduci
Cliccando nella sovrastante BARRA BLU si possono aprire le varie “finestre” del nostro sito. In tal modo si potrà vedere CHI SIAMO (visitando anche la FOTO GALLERY dei modelli realizzati dai nostri associati), conoscere gli studi dei nostri Soci - e non solo - messi a disposizione di tutti gli appassionati di storia e di modellismo nonché le ricerche pubblicate nei nostri LIBRI e nella nostra RIVISTA. Si potranno, inoltre, leggere gli ARTICOLI scritti dai nostri collaboratori, rivivere i più importanti EVENTI G.M.T.che abbiamo realizzato in tutti questi anni, o, infine, entrare nei più interessanti siti in materia di storia e modellismo presenti sul web tramite I LINK.
Inoltre, per migliorare sempre più le nostre immagini a disposizione di tutti gli appassionati di modellismo, abbiamo attivato una “Foto Gallery ad alta definizione”. Puoi vederla cliccando nel link sottostante:

FOTO GALLERY H.D.



Alcuni dei modelli presenti
nelle nostre “Gallerie”.


Buona visione a tutti!

AGGIORNATO IL 2.03.2018

Syndicate   Stampa   
 I NOSTRI INDIRIZZI Riduci

GLI INDIRIZZI DEL G.M.T.

GRUPPO MODELLISTICO TRENTINO

SEDE SOCIALE

Via Abondi 9 – TRENTO
c/o Circolo Culturale
“La Ginestra”

La Sede è aperta su richiesta dei Soci o in occasione degli incontri periodici. Per la richiesta di apertura è sufficiente contattare con adeguato anticipo il nostro Segretario, Flavio Chistè, al numero 333/2685578.
Per chi viene da fuori Trento, cliccando nel link sottostante può stampare una comoda piantina per raggiungerci.

PIANTINA SEDE (PDF)


E-MAIL DEL GRUPPO:
info@gmtmodellismo.it


PRESIDENTE E
RAPPORTI CON I SOCI:
mirko.daccordi@tin.it


VICE-PRESIDENTE,
GESTIONE DEL SITO WEB E
RESPONSABILE DEL SETTORE NAVALE:
guido.ercole@gmtmodellismo.it


SEGRETARIO:
flavio.chiste52@gmail.com
cell. 333 2685578


FOTOGRAFIA :
fotocorona@gmail.com


MOSTRE MODELLISTICHE:
girolamolorusso@gmail.com


RAPPORTI CON IL
MUSEO CAPRONI
massimocosi@tiscalinet.it


Corrispondenza:

G.M.T. – Gruppo Modellistico Trentino di studio e ricerca storica
c/o Flavio Chistè
Via S.Anna, 73 - Gardolo
38121 TRENTO TN

CI TROVI ANCHE SU



A QUESTO LINK:


GMT SU FACEBOOK


GRUPPO ADERENTE AL



AGGIORNATO IL 7.11.2015

Syndicate   Stampa   
 LA NOSTRA RIVISTA Riduci
Il ”NOTIZIARIO MODELLISTICO”

Il G.M.T. – Gruppo Modellistico Trentino di studio e ricerca storica pubblica da circa trent’anni il ’Notiziario Modellistico’’ che è la rivista ufficiale del Gruppo e viene inviata gratuitamente a tutti i soci.


Le copertine degli ultimi numeri.

Vengono pubblicati tre numeri ogni anno e, in ogni numero, sono presenti articoli storico-modellistici che trattano le varie specialità del modellismo statico: aeronautico, navale, figurinistico, dei carri e dei mezzi militari o civili.
Partiti da un semplice ciclostilato fatto in casa, la rivista si è via via evoluta passando alla stampa e, negli ultimi numeri grazie anche ai progressi introdotti dai personal computer sempre più ‘’grafici’’ ed evoluti, anche al colore.
RICORDIAMO COMUNQUE CHE IL ”NOTIZIARIO MODELLISTICO” VIENE REALIZZATO IN TIRATURA LIMITATA ESSENDO UNA PUBBLICAZIONE GRATUITA DESTINATA AI SOCI. LA DISPONIBILITA’ RESIDUA E’ QUINDI, SEMPRE, MOLTO RIDOTTA. PERTANTO, PER OTTENERE REGOLARMENTE TUTTI I NUMERI, E’ OPPORTUNO DIVENTARE SOCI DEL G.M.T.
Cliccando nel link sottostante puoi avere un’idea dei nostri lavori e vedere anche gli argomenti trattati dal 1985 ad oggi. Ci sono anche le istruzioni per i non soci che desiderassero procurarsi i numeri finora usciti e ancora disponibili del nostro ‘’Notiziario’’ .

IL NOTIZIARIO MODELLISTICO




Il Gruppo Modellistico Trentino tutela i propri collaboratori non diffondendo i loro dati personali o i recapiti. E’ tuttavia possibile contattare gli autori od ottenere chiarimenti in merito a quanto pubblicato contattando il Direttore Responsabile della testata, all’indirizzo:

direttorenotiziario@
gmtmodellismo.it

AGGIORNATO IL 21.06.2018

Syndicate   Stampa   
 MOSTRE E CONCORSI Riduci
PROSSIMI APPUNTAMENTI
DA RICORDARE




1/12/2017 - 2/12/2018

L’ULTIMO ANNO, 1917/1918
c/o Gallerie di Piedicastello - TRENTO
Manifestazione a cura della:
FONDAZIONE MUSEO STORICO DEL TRENTINO

Informazioni nel sito:

FONDAZIONE MUSEO STORICO




22-30/09/2018

XI VERONA MODEL SHOW
c/o Palazzo della Gran Guardia - VERONA
Manifestazione a cura della:
ASSOCIAZIONE MODELLISMO STORICO

Informazioni nel sito:

AMS - VERONA




24-30/09/2018

X MOSTRA CONCORSO “BATTAGLIA DELLA MARSAGLIA 1693”

c/o Teatro Bossalis, Via San Michele 24 – VOLVERA (TO)
Manifestazione a cura del:
GRUPPO MODELLISTI MICHELIN (TO)

Per informazioni:
Roberto Lattini
cell. 328.90.78.166
e-mail: info@roberto.lattini.name




6-7/10/2018

4° CONCORSO DI MODELLISMO STATICO “TROFEO PICCHIATELLI”
c/o Biblioteca - Sala Polivalente – SANZOROSCIATE (BG)
Manifestazione a cura del:
GRUPPO MODELLISTICO PICCHIATELLI

Informazioni nel sito:

PICCHIATELLI




12-14/10/2018

2° CAMPIONATO NAZIONALE C.I.M.S. DI MODELLISMO STATICO
c/o Centro Espositivo Camera di Commercio, Via Fratelli Pomilio – CHIETI SCALO
Manifestazione a cura del:
C.I.M.S.

Informazioni nel sito:

C.I.M.S.




AGGIORNATO AL 14/07/2018

Syndicate   Stampa   
 SUGGERIMENTI G.M.T. Riduci

Syndicate   Stampa   
 G.M.T. - GRUPPO MODELLISTICO TRENTINO DI STUDIO E RICERCA STORICA Riduci

L’ATTO COSTITUTIVO

IL NOSTRO STATUTO


TRASFORMAZIONE DEL G.M.T.
DA “ASSOCIAZIONE CULTURALE” IN

“A.P.S. – ASSOCIAZIONE DI
PROMOZIONE SOCIALE”

Il 30 giugno 2018 si è svolta a Trento un’Assemblea Straordinaria dei Soci del Gruppo durante la quale è stato approvato un nuovo Statuto per consentire alla nostra Associazione di mutare la propria classificazione da Associazione Culturale in A.P.S. Associazione di Promozione Sociale, processo resosi necessario a seguito dell’entrata in vigore della Legge n. 106 del 6/6/2016 (Riforma del Terzo Settore) e del DL 117/2017 (introduzione del Codice Unico del Terzo Settore).
Puoi seguire l’iter procedurale di questa iniziativa e vedere il nuovo Statuto, già approvato, cliccando nel link sottostante.

ASSEMBLEA STRAORDINARIA
DEL 30 GIUGNO 2018



Syndicate   Stampa   
 NEWS GMT Riduci

ARCHEOLOGIA E MODELLISMO

Diorama di Morgantina in 1/75
di Cinzia Gagliano


Si sa, gli incontri più utili e pieni di simpatia avvengono sempre per caso. Una prova di ciò è quanto successo in occasione del Model Expo di Verona al padiglione 6.
Tra il “di tutto” e il “di più” presente nei capannoni, è stata una gioia per gli occhi vedere un diorama decisamente “fuori dal coro” che troneggiava in mezzo agli altri.
Ma come? Niente carri armati, fanti o pezzi d’artiglieria, niente ritirate napoleoniche o scorci di aeroporti?


La presentazione del diorama.


No, signori, nulla di tutto questo, ma un semplice e bellissimo teatro della Magna Grecia, in piccola scala. Il bonus è rappresentato dalla simpatica e solare autrice, Cinzia Gagliano, che ha saputo coniugare molto bene la passione per l’archeologia alla determinazione nel realizzare quanto ideato e - questo conta moltissimo - la volontà di rendere fruibile il diorama anche da chi è meno fortunato di noi dal punto di vista delle disabilità.
Non resistendo alla curiosità, eccoci ad intervistare l’autrice, in modo che molti modellisti possano meditare e magari, un giorno, realizzare qualcosa di diverso dal solito.
“”””
D: Buongiorno, Cinzia e complimenti, cosa rappresenta questo diorama?

R: Intanto ringrazio Lei ed il GMT: sono felice e lusingata per l'interesse manifestato nel volere dedicare uno spazio nel vs Sito, riservando un momento di notorietà a me e alla mia creazione.
È il mio primo diorama da inesperta autodidatta in cui ho cercato di realizzare in parte e in piccola scala, una realtà archeologica non molto conosciuta e sponsorizzata: Morgantina. I reperti della città ellenistica-greco-sicula sono la sintesi completa di storia della Sicilia, che affonda le sue radici in età arcaica (nell’età del neolitico, del rame, del bronzo), vive un periodo di massimo splendore in età greca sotto Gerone e Ierone II e il suo tracollo, dovuto all’abbandono della città, sotto i romani, che la cedettero come bottino di guerra agli ispanici.
L’area archeologica si trova in provincia di Enna a pochi km dall’antico paese medievale di Aidone e dalla città di Piazza Armerina, famosa quest’ultima per la villa romana del casale e per il palio dei normanni un po’ meno per il barocco seicentesco, ma questa è un’altra storia.
Con questo diorama ho riportato in scala 1:75 la piazza dell’Agorà con il Teatro e l’Area Sacra. Inizialmente ho pensato alle difficoltà che incontrano i disabili in carrozzina nel fruire di questi luoghi ma fissando il teatro greco mi sono chiesta: “Come fa un non vedente a esplorare e cogliere i dettagli che i miei occhi vedono?” E così che nasce la mia idea, dal desiderio di permettere, nei limiti delle mie capacità, alla cerchia di disabili, con una particolare attenzione ai non vedenti, di compiere un piccolo percorso guidato della suddetta area archeologica.


A sinistra: il diorama aperto per consentire il percorso “al tatto”,
a destra: il diorama chiuso.
Nelle foto compare l’autrice: Cinzia Gagliano


È per questo che ho scelto di costruire le parti del diorama lavorando la pietra locale pezzo per pezzo cercando di renderlo quasi conforme alla realtà, prestando attenzione e cura ai dettagli.
Devo dire che con questo diorama sono riuscita a mettere insieme la passione per l’archeologia con la pazienza, la mia inaspettata destrezza nel plasmare i singoli elementi e il desiderio di renderlo adatto per le disabilità e funzionale per tutti, con la volontà, nel mio piccolo, di fornire un aiuto a persone altrimenti tagliate fuori dalla possibilità di conoscere e apprezzare l’arte e la storia.
D: Cioè una ricostruzione per un qualche Museo?
R: In verità mi sono totalmente concentrata a fare bene la riproduzione che non ho pianificato nulla in tal senso, ma si, certo, mi piacerebbe tanto poterlo esporre in un museo, metterlo a disposizione dei visitatori o magari aprirlo ad un turismo globale.
D: In genere noi modellisti siamo abituati ad altri generi di diorami…
R: Come dicevo, questa è la mia prima esperienza; entro in punta di piedi nel settore del modellismo, non ho l’esperienza di chi questa passione la coltiva da anni ma ho la consapevolezza di avere realizzato un diorama bello da vedere e funzionale per i non vedenti e, non vorrei peccare di presunzione ma, credo che se va bene per loro è perfetto per tutti, non credete?
D: Ah, cioè senza nessuna esperienza modellistica?
R: Eh si, proprio nessuna esperienza, Sono partita da zero con mille difficoltà percorrendo una strada lunga e tortuosa, sia per l’inesperienza che per la mancanza di conoscenza delle tecniche base del modellismo, ma ho proceduto coerentemente, partendo da misurazioni e progettazione. Ho cercato nel mio piccolo di prevedere tutto: la scala (1:75) che mi avrebbe permesso di inserire i dettagli, la sabbia vera, l’erbetta che sono andata a raccogliere personalmente proprio per avvicinarmi il più possibile al sito reale, il tavolo apribile per agevolare la visita del non vedente, le dimensioni finali. Non avevo, però, previsto il trasporto in auto, cosa che mi ha costretta a ridimensionare le misure del diorama.
D: Già, dalla Sicilia a Verona non è precisamente una passeggiata!
R: Eh già, 1.370 km sono parecchio impegnativi ma non hanno frenato il mio desiderio di venire in fiera a confrontarmi con i veri modellisti, alla ricerca di critiche e contestazioni, che non ho trovato, e a confrontarmi con un’esperienza bella ed emozionante. Tanti i visitatori che si sono fermati ad ammirare il mio diorama, molte le domande a cui ho dovuto rispondere e tante le emozioni; una di queste l’ho vissuta con due tetraplegici entusiasti della mia creazione che continuavano a dirmi: “Finalmente! Una cosa che si può toccare”; lo hanno veramente apprezzato mentre gli descrivevo i luoghi, la storia di Morgantina. Li ringrazio perché ho fatto fare loro una sorta di test di collaudo; in quell’occasione ho sciolto i miei dubbi e ho capito di avere azzeccato le dimensioni del diorama.
D: Colpiscono, nel diorama, sia la scelta a monte che l’ottima resa finale. E’ un bell’esempio di quel che può fare una persona che ha cuore e intelligenza.
R: Grazie dei complimenti, ma spero di non esse la sola che un giorno decida di impegnarsi in questo senso. C'è stata la fatica, ma anche una grande entusiasmo, man mano che si cominciava a vedere nascere e crescere il diorama.
Colgo l’occasione per ringraziare il team del Model Expo Italy in modo particolare la Sig. A.M. Vigilante che si è prodigata tanto perché il mio lavoro potesse avere un posto in fiera. Con stima e affetto saluto e ringrazio l’Associazione Modellismo Storico di Verona, conosciuta in fiera, per il loro calore e la loro vicinanza quasi fossi un loro membro. Oggi posso confermare di avere scelto un tema e un fine, il sito archeologico e il tatto, bello, complesso e unico. È stata una bella sfida con me stessa, è stato un continuo divenire, il diorama rilassante e divertente. Torno a casa entusiasta ed orgogliosa di avere raggiunto tutti i miei scopi e obiettivi, pronta ad una nuova avventura creativa.”””


Una vista “ravvicinata” del bellissimo diorama di Morgantina.


E qui c’è un meraviglioso sorriso, che non si può tradurre su carta. Salutandoci, ho avuto veramente l’impressione di una persona positiva, che ha saputo “osare” in un campo che non era il suo e che, per chissà quale ragione, non vede poi molte donne all’opera. Donne che poi, se sono modelliste o figuriniste, mostrano, molto spesso, di avere una marcia in più.
Auguro a Cinzia tutto il successo che merita la sua opera e che sia solo la prima di una serie di realizzazioni. Se poi volesse ricordare qualche aspetto della storia di Enna più recente, non mancano i soggetti e la documentazione.

Antonio Tallillo

PUBBLICATO IL 14 LUGLIO 2018

Syndicate   Stampa   
 News Riduci

MESSERSCHMITT BF 109 G-10 “ERLA”

Kit Revell, 1/32 modificato,
realizzato da
Girolamo Lorusso


Il Messerschmitt BF 109 è molto probabilmente il più conosciuto caccia tedesco della seconda guerra mondiale e uno degli aerei da combattimento costruiti nel maggior numero di esemplari nella storia (oltre 33 000 dal 1936 al 1945) e fu in servizio dal 1937 al 1947 in moltissime aeronautiche militari.


Il modello del Messerschmitt BF 109 G-10 in scala 1/32
del Maggiore Adriano Vsconti.
Lonate Pozzolo, 13 marzo 1945.


Fino al 1941 è stato praticamente l'unico apparecchio da caccia della Luftwaffe tedesca, dopodiché venne sempre più affiancato dall’altro celebre caccia germanico, il Focke-Wulf Fw 190.
In origine il Messerschmitt Bf 109 era stato concepito come caccia intercettore ma si rivelò a tal punto adattabile e versatile da essere impiegato in numerosi altri ruoli: cacciabombardiere, caccia notturno, ricognitore, aereo cacciacarri, ecc. La sua struttura era progettata in modo da adattarsi facilmente ai continui aggiornamenti e miglioramenti che derivavano dai continui progressi aeronautici indotti dal conflitto in essere e l'apparecchio era ancora competitivo nel 1945, a oltre 10 anni dalla sua progettazione. Tutto ciò provocò un fiorire di sempre nuove versioni e sotto-versioni del velivolo, fabbricate anche da altre ditte produttrici altre che dall’originaria Bayerische Flugzeugwerke AG (da cui la sigla “BF”) non sempre facilmente identificabili per poter consentire ai vari modellisti di costruire dei perfetti modelli in scala.


A sinistra: particolare della parte inferiore del muso del modello
a destra: particolare della vista frontale del muso.


Nel 2016 il nostro Gruppo ha organizzato un corso di modellismo per permettere ai nostri Soci di poter migliorare le proprie capacità modellistiche, sotto l’esperta guida di Girolamo Lorusso (“Guru” per gli amici) che aveva per tema proprio la costruzione di un esemplare di questo velivolo nella versione G-6 in scala 1/48. Puoi leggere un breve resoconto di questa attività cliccando nel link sottostante.

2016: SEMINARIO “BF.109”


Terminata questa attività con ottimi risultati, Girolamo si è poi cimentato nella costruzione del modello di BF 109 G-10 W.Nr. 491356, fabbricato dalla Ditta Erla, che venne assegnato il 13 marzo 1945 al Maggiore Pilota Adriano Visconti, in forza alla 3ª Squadriglia del 1° Gruppo Caccia dell’Aeronautica Nazionale Repubblicana nell’Aeroporto di Lonato Pozzolo (VA). Per realizzarlo è partito dal kit in scala 1/32 della Revell, molto preciso e ricco di dettagli, arricchendolo poi con molti accessori prodotti dalla Barracuda Resin Details che, accostati alle fotoincisioni della Eduard e alle decals prodotte da Stormo Magazine, hanno consentito di raggiungere l’ottimo risultato illustrato dalle foto a corredo di questo articolo.


Un’altra foto del modello del Messerschmitt BF 109 G-10
del Maggiore Adriano Vsconti.
Lonate Pozzolo, 13 marzo 1945.


Per chi volesse approfondire l’argomento, ci permettiamo di rimandare al nostro “Notiziario Modellistico” n° 3/17, interamente dedicato alla figura di Adriano Visconti e alla realizzazione di questo bellissimo modello.
Un grazie a Girolamo per le foto e un complimento per lo splendido modello da parte di tutto il G.M.T.

PUBBLICATO IL 9 LUGLIO 2018

Syndicate   Stampa   
 NEWS Riduci

XVIII GRUPPO, 1907-2017

Un secolo di uomini e avvenimenti
di Salvo di Marco


Con un ottimo corredo iconografico per la maggior parte a colori questo volume è frutto della collaborazione con l'Aeronautica Militare Italiana e la ricerca storica accurata da parte dell'autore eseguita nell'arco di oltre 5 anni.


La copertina del libro.


Il libro si presenta con un'elegante copertina cartonata, degna di un volume composto da 424 pagine, stampato su carta patinata opaca da 130 gr, con oltre 700 immagini a colori e in bianco e nero, formato 21x26,5 rilegato.
L'autore ripercorre le vicende del XVIII Gruppo dalla nascita avvenuta il 24 dicembre 1917, passando attraverso le due guerre Mondiali e attraverso i vari teatri operativi su cui ha operato Italia: la campagna di Francia del 1940, il C.A.I. Corpo Aereo Italiano, primo ciclo operativo in Africa Settentrionale, la campagna di Grecia, secondo ciclo operativo in Africa Settentrionale e, verso la fine del secondo conflitto, la difesa dei cieli italiani dalle schiaccianti incursioni nemiche.
Nel dopoguerra, dalla metà degli anni ‘50 del secolo scorso, parte dalla ricostituzione ufficiale avvenuta il 1° luglio del 1954 per arrivare poi sino ai giorni nostri con gli interventi in Libia e l'arrivo dell'Eurofighter.
Nel volume, oltre alla descrizione della parte storica del Gruppo, vengono narrate anche le vicende del personale ricche di eroismo, dedizione, grande professionalità e spirito di sacrificio. Con le sue tradizioni, i suoi eroi, i momenti di gloria e quelli meno felici. In buona sostanza un insieme di protagonisti che insieme ai loro velivoli e le loro avventure hanno creato l'anima del Gruppo.


Due pagine del libro.


Oltre alle vicende narrate del personale navigante e non del Gruppo, l'autore ripercorre poi la storia dei vari velivoli utilizzati, dai primi biplani Caproni Ca.3 ai FIAT CR.20bis, dal BREDA Ba.19 al Fiat CR32 bis, dal Fiat CR.42 al Caproni CA.133T, dal MACCHI C.200 al C.202 e poi al C.205, per poi passare ai jet dei giorni nostri dal REPUBLIC RF-84F all’F-104G, dall’F-104S/ASA/M all’F-16ADF, per arrivare infine all'Eurofighter F-2000A.
Oltre alle numerose immagini, di cui diverse inedite, troviamo una serie di documenti originali: Fogli d'Ordine di provenienza Ufficio Storico SMA nonché diverse immagini inerenti l'evoluzione dell'araldica del gruppo.


Altre due pagine del libro.


Nell' ultimo capitolo troviamo poi una serie di profili a cura del noto disegnatore a livello mondiale Richard J. Caruana.
Sicuramente un lavoro completo e accurato sul XVIII Gruppo, veramente bello ad un costo di 48.00 euro. Per info acquisto contattare l'autore: sdm60@libero.it

Mirko D’Accordi


PUBBLICATO IL 30 GIUGNO 2018

Syndicate   Stampa   
 I LIBRI DEL G.M.T. Riduci

I LIBRI
DEL G.M.T.

In libreria o in vendita su questo sito web, i libri dati alle stampe dal G.M.T.


Le copertine dei libri ancora disponibili.


Cliccando nei link sottostanti puoi vedere come ordinare i libri al nostro Gruppo nonché le schede dei volumi ancora disponibili.

COME ORDINARE
I LIBRI DEL G.M.T.

PROMOZIONE LIBRI
SCONTO DEL 30%

LE RECENSIONI
DELLA STAMPA

LIBRI DI
AERONAUTICA

I COLORI DEGLI AEREI
ITALIANI DELLA
GRANDE GUERRA
Ipotesi e certezze

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA
Volume secondo

ELICOTTERI E COLORI

THUNDER TRICOLORI
REPUBLIC F-84F E RF-84-F

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA

I CACCIA ITALIANI DELLA SERIE 80

ITALIAN SPECIAL COLOURS

LIBRI DI NAVI

VENEZIA ‘800: BUFERA IN ARSENALE
La Marina veneziana
nel ventennio napoleonico (1796-1815

I BUCINTORO DELLA SERENISSIMA
The ceremonial state barges
of the Venetian Republic

GALEAZZE – Un sogno veneziano

LIBRI DI
MEZZI MILITARI

CARRO FIAT 3000
Sviluppo, tecnica, impiego

BASTI IN GROPPA!
L’artiglieria someggiata dall’Armata Sarda all’Esercito Italiano

M-113 In Italia
Veicolo Trasporto Truppe e derivati

LE TRATTRICI ITALIANE
DELLA GRANDE GUERRA
Il traino meccanico delle artiglierie
dalle origini al 1918

LINCE - Light Multirole Vehicle

CARRO M – VOLUME 2°

IL CARRO L 3

LE FORZE ARMATE DELLA R S I 1943-45

LE MONOGRAFIE
DEL G.M.T.

1 - UNA NAVE ETRUSCA

2 - GLI HARRIER DELLA MARINA ITALIANA

3 - LE CANNONIERE DEL GARDA
La vera storia delle “scialuppe cannoniere” (1859-1881)
e il ritrovamento del relitto della “Sesia”

4 - UNA NAVE PUNICA

5 – LE CAMIONETTE
DEL REGIO ESERCITO

6 – GALEE VENEZIANE
PER CAPO DA MAR
L’eccellenza della flotta remiera
della Serenissima

LIBRI ESAURITI

DURI I BANCHI!
Le navi della Serenissima – 421/1797

VASCELLI E FREGATE DELLA SERENISSIMA
Navi di linea della marina veneziana 1652 - 1797

LE GALEE MEDITERRANEE
5000 anni di storia, tecnica e documenti

IL LEUDO
Barca da lavoro del Tirreno

LE COSTRUZIONI NAVALI

LE GALEE

COLORI E SCHEMI MIMETICI DELLA REGIA AERONAUTICA

CARRO M – Volume primo

IL CARRO L 6

LE MACCHINE DI PAVESI

LE AUTOCARRETTE DEL REGIO ESERCITO

DAL TL 37 ALL’AS 43

MOTORI!!! LE TRUPPE CORAZZATE ITALIANE 1919-1994

AUTOMEZZI DA COMBATTIMENTO DELL’E.I. 1912-1990



AGGIORNATO IL 9.07.2018

Syndicate   Stampa   
 CENTENARIO Iª GUERRA MONDIALE Riduci


Sono iniziate in tutta Europa le manifestazioni in ricordo del centenario di quel terribile conflitto che fu la Prima Guerra Mondiale e che dureranno dal 2014 al 2018. Anche il G.M.T. intende dare il proprio piccolo contributo a questi progetti presentando durante tale lasso di tempo in questo sito e tra le proprie pubblicazioni diversi studi storici e articoli di modellismo dedicati all’argomento.
Queste nostre iniziative saranno evidenziate dal logo appositamente creato e che appare sopra riportato.
Puoi inoltre consultare le nostre iniziative cliccando nei link che verranno via via aggiunti qui di seguito non appena i nostri lavori saranno pubblicati.


FIGURINI ITALIANI
DELLA GRANDE GUERRA
Kit ICM Plastic Model, 1/35

FOKKER DR.1
Kit Revell, 1/72

OBICE DA 305/17
Kit Crielmodel, 1/35

LE TRATTRICI ITALIANE
DELLA GRANDE GUERRA
Il traino meccanico delle artiglierie
dalle origini al 1918

NIEUPORT Ni-11 “BEBÉ”
Revell, 1/72 modificato

MACCHI M-9
Choroszy Modelbud, 1/72

MORTAIO DA 210/8 D.S.
Kit Crielmodel, 1/35

CAUDRON G3
Autocostruito, 1/72

CANNONE DA 149/35 MOD. 1917
Kit Crielmodel, 1/35

IL CAPRONI CA 3

MACCHI – LÖHNER L-3
Kit ”vacuformed” KPL, 1/72

ANSALDO - SVA 5

ARMI AUSTRIACHE DELLA 1a G.M.

L’AEROPORTO DEL CIRE’
DI PERGINE

AUTOBLINDO AUSTIN PUTILOV
Kit Sparta Modellbau, 1/35

WWI BRITISH TANK Mk.IV MALE
Kit Tamiya, 1/35

L’INCROCIATORE AURORA

ECHI NEL SILENZIO
Paesaggi della Grande Guerra
dal Garda al Pasubio

FANTE, 47° Reggimento - 1917
Metal Modeles – 54 mm mod.


AGGIORNATO IL 27.11.2017

Syndicate   Stampa   
 NEWS MODELLISTICHE Riduci

Syndicate   Stampa   
 TECNICHE MODELLISTICHE Riduci
Cliccando nei LINK sottostanti puoi trovare o stamparti interessanti documenti scritti da nostri Soci per approfondire le tue conoscenze tecniche e migliorare le tue capacità modellistiche.

ALCLAD ALC-204
HOLOMATIC SAPPHIRE

AEROGRAFIA E
PLASTIMODELLISMO

TRUMPETER
LINE ENGRAVER

TRUMPETER
DECAL TRAY

TRUMPETER
SANDPAPER GRIP

GMT EXPERIMENTAL
COME REALIZZARE UN AN/ALQ.144

BASI IN CARTONCINO PER DIORAMI
“NOY’S MINIATURE”


AGGIORNATO IL 13.07.2015

Syndicate   Stampa   
 Copyright (c) 2007 Wizard  Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy