*
  
*
*
*
Login 
  venerdì 22 settembre 2017 GLI AEREI DAL 1903 AL 1938 (I PRIMI ANNI) * MACCHI – LÖHNER L-3, Kit KPL, “vacuformed” in 1/72 Registrazione 
 I NOSTRI INDIRIZZI Riduci

GLI INDIRIZZI DEL G.M.T.

GRUPPO MODELLISTICO TRENTINO

SEDE SOCIALE

Via Abondi 9 – TRENTO
c/o Circolo Culturale
“La Ginestra”

La Sede è aperta su richiesta dei Soci o in occasione degli incontri periodici. Per la richiesta di apertura è sufficiente contattare con adeguato anticipo il nostro Segretario, Flavio Chistè, al numero 333/2685578.
Per chi viene da fuori Trento, cliccando nel link sottostante può stampare una comoda piantina per raggiungerci.

PIANTINA SEDE (PDF)


E-MAIL DEL GRUPPO:
info@gmtmodellismo.it


PRESIDENTE E
RAPPORTI CON I SOCI:
mirko.daccordi@tin.it


VICE-PRESIDENTE,
GESTIONE DEL SITO WEB E
RESPONSABILE DEL SETTORE NAVALE:
guido.ercole@gmtmodellismo.it


SEGRETARIO:
flavio.chiste52@gmail.com
cell. 333 2685578


FOTOGRAFIA :
fotocorona@gmail.com


MOSTRE MODELLISTICHE:
girolamolorusso@gmail.com


RAPPORTI CON IL
MUSEO CAPRONI
massimocosi@tiscalinet.it


Corrispondenza:

G.M.T. – Gruppo Modellistico Trentino di studio e ricerca storica
c/o Flavio Chistè
Via S.Anna, 73 - Gardolo
38121 TRENTO TN

CI TROVI ANCHE SU



A QUESTO LINK:


GMT SU FACEBOOK


GRUPPO ADERENTE AL



AGGIORNATO IL 7.11.2015

Syndicate   Stampa   
 NEWS GMT Riduci

Syndicate   Stampa   
 MACCHI – LÖHNER L-3, Kit KPL "vacuformed" in 1/72 Riduci

MACCHI – LÖHNER L-3

Kit KPL, “vacuformed” con modifiche, in 1/72

Quest’anno cominciano le manifestazioni in ricordo di quel terribile conflitto che fu la Prima Guerra Mondiale. Il nostro Gruppo la ricorderà con un numero “speciale” del Notiziario Modellistico, dedicato alle varie armi che hanno preso parte a questa guerra, che verrà stampato in aggiunta ai tre numeri solitamente prodotti annualmente della rivista.


Una bella immagine del modello di “Macchi L-3”,
in dotazione all’Aviazione di Marina, Venezia 1916.


La Prima Guerra Mondiale è stata finora scarsamente tenuta in considerazione dal mondo modellistico, in particolare per quanto riguarda i modelli di aeroplani, pochi dei quali sono riprodotti nelle scatole di montaggio in plastica delle varie scale, preferendo di gran lunga altri argomenti quali la Seconda Guerra Mondiale, la Guerra Fredda o il periodo attuale.
Non fa eccezione, al proposito, questo bel idrovolante, uno dei primi ad esser intensamente utilizzato nel corso di tutto il conflitto.
L’aereo nasce da una Ditta Austriaca, la Jacob Löhner di Vienna, attorno al 1913 e viene subito messo in produzione per la KuK Marine austro-ungarica come caccia e per azioni di bombardamento navale o contro le difese costiere Nella notte tra il 27 e il 28 maggio 1915, a guerra appena iniziata tra l’Austria e l’Italia, un esemplare di questo aereo ebbe un’avaria al motore e fu costretto ad atterrare nelle vicinanze di Porto Corsini dove fu catturato. Fu portato presso la Ditta Macchi e giudicato il miglior idrovolante allora esistente. Fu pertanto copiato a tempo di primato e il primo esemplare italiano uscì dalla fabbrica circa un mese dopo con la sigla L-1, dove la “L” stava, appunto, per “Löhner” in ricordo della sua origine, e collaudata a Schiranna (VA) sul lago di Como.


Altre immagini del modello del Macchi L-3 realizzato da Guido Ercole.


Durante la guerra la Macchi apportò molte modifiche a questo aereo. Furono sviluppale prima la versione L-2 e poi la L-3 che, avendo adottato molte soluzioni innovative sviluppate dalla stessa Macchi, assunse in seguito la sigla M-3. In quest’ultima versione, a seguito anche dell’adozione del più potente motore “Isotta Fraschini V.4” da 160 CV, aumentò il carico utile dal 26,5% al 38% del peso totale rispetto al modello originale austriaco.
La Regia Marina Italiana utilizzò questi aerei per tutta la durata del conflitto in azioni di caccia a velivoli nemici, per azioni di bombardamento, come ricognitore, per regolare i tiri delle artiglierie navali ed, infine, in interessanti azioni di “commandos”.
Per costruire un modello di questo aereo sono riuscito a trovare un kit in “vacuformed” prodotto dalla “KPL” che, come quasi tutti i modelli prodotti con questa tecnica, ha bisogno di grosse lavorazioni e aggiunte di pezzi provenienti da altri kit (in resina o in plastica) quali l’elica, i montanti delle ali e del timone di coda, le bombe, gli interni della cabina di pilotaggio, i tiranti alari, ecc. per poter assumere un aspetto corretto.


Una foto un po’ rovinata di un Macchi L-3 in dotazione all’Aviazione di Marina, Venezia 1916.


La colorazione è stata desunta da alcune tavole a colori e da alcune foto d’epoca in bianco e nero pubblicate in alcuni libri e monografie che, negli anni scorsi, hanno trattato l’argomento ed è stata poi “invecchiata” in modo da simulare l’usura dovuta all’azione del sole e della salsedine, particolarmente sofferta da questi velivoli a causa dell’utilizzo in ambiente “marino”.
E’ un kit non facile da realizzare ma da tenere ben in considerazione da tutti gli appassionati di aerei italiani, ove si riesca a reperirlo sul mercato.
Questo modello è attualmente esposto nella bacheca che illustra la storia dell’Aviazione in Italia presso il Museo dell’Aviazione ‘’Gianni Caproni’’ di Trento.

Guido Ercole




AGGIORNATO IL 10 GIUGNO 2014

 Stampa   
 NOTIZIE G.M.T. Riduci

I LIBRI
DEL G.M.T.

In libreria o in vendita su questo sito web, i libri dati alle stampe dal G.M.T.


Le copertine dei libri ancora disponibili.


Cliccando nei link sottostanti puoi vedere come ordinare i libri al nostro Gruppo nonché le schede dei volumi ancora disponibili.

COME ORDINARE
I LIBRI DEL G.M.T.

PROMOZIONE LIBRI
SCONTO DEL 30%

LE RECENSIONI
DELLA STAMPA

LIBRI DI
AERONAUTICA

I COLORI DEGLI AEREI
ITALIANI DELLA
GRANDE GUERRA
Ipotesi e certezze

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA
Volume secondo

ELICOTTERI E COLORI

THUNDER TRICOLORI
REPUBLIC F-84F E RF-84-F

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA

I CACCIA ITALIANI DELLA SERIE 80

ITALIAN SPECIAL COLOURS

LIBRI DI NAVI

VENEZIA ‘800: BUFERA IN ARSENALE
La Marina veneziana
nel ventennio napoleonico (1796-1815

DURI I BANCHI!
Le navi della Serenissima – 421/1797

I BUCINTORO DELLA SERENISSIMA
The ceremonial state barges
of the Venetian Republic

VASCELLI E FREGATE DELLA SERENISSIMA
Navi di linea della marina veneziana 1652 - 1797

GALEAZZE – Un sogno veneziano

LIBRI DI
MEZZI MILITARI

M-113 In Italia
Veicolo Trasporto Truppe e derivati

LE TRATTRICI ITALIANE
DELLA GRANDE GUERRA
Il traino meccanico delle artiglierie
dalle origini al 1918

LINCE - Light Multirole Vehicle

CARRO M – VOLUME 2°

IL CARRO L 6

IL CARRO L 3

LE FORZE ARMATE DELLA R S I 1943-45

LE MONOGRAFIE
DEL G.M.T.

1 - UNA NAVE ETRUSCA

2 - GLI HARRIER DELLA MARINA ITALIANA

3 - LE CANNONIERE DEL GARDA
La vera storia delle “scialuppe cannoniere” (1859-1881)
e il ritrovamento del relitto della “Sesia”

4 - UNA NAVE PUNICA

5 – LE CAMIONETTE
DEL REGIO ESERCITO



AGGIORNATO IL 10.06.2017

Syndicate   Stampa   
 Copyright (c) 2007 Wizard  Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy