*
  
*
*
*
Login 
  venerdì 22 settembre 2017 GLI AEREI DAL 1903 AL 1938 (I PRIMI ANNI) * SAVOIA MARCHETTI S.55 X° - Kit Delta, 1/72 Registrazione 
 I NOSTRI INDIRIZZI Riduci

GLI INDIRIZZI DEL G.M.T.

GRUPPO MODELLISTICO TRENTINO

SEDE SOCIALE

Via Abondi 9 – TRENTO
c/o Circolo Culturale
“La Ginestra”

La Sede è aperta su richiesta dei Soci o in occasione degli incontri periodici. Per la richiesta di apertura è sufficiente contattare con adeguato anticipo il nostro Segretario, Flavio Chistè, al numero 333/2685578.
Per chi viene da fuori Trento, cliccando nel link sottostante può stampare una comoda piantina per raggiungerci.

PIANTINA SEDE (PDF)


E-MAIL DEL GRUPPO:
info@gmtmodellismo.it


PRESIDENTE E
RAPPORTI CON I SOCI:
mirko.daccordi@tin.it


VICE-PRESIDENTE,
GESTIONE DEL SITO WEB E
RESPONSABILE DEL SETTORE NAVALE:
guido.ercole@gmtmodellismo.it


SEGRETARIO:
flavio.chiste52@gmail.com
cell. 333 2685578


FOTOGRAFIA :
fotocorona@gmail.com


MOSTRE MODELLISTICHE:
girolamolorusso@gmail.com


RAPPORTI CON IL
MUSEO CAPRONI
massimocosi@tiscalinet.it


Corrispondenza:

G.M.T. – Gruppo Modellistico Trentino di studio e ricerca storica
c/o Flavio Chistè
Via S.Anna, 73 - Gardolo
38121 TRENTO TN

CI TROVI ANCHE SU



A QUESTO LINK:


GMT SU FACEBOOK


GRUPPO ADERENTE AL



AGGIORNATO IL 7.11.2015

Syndicate   Stampa   
 NEWS GMT Riduci

Syndicate   Stampa   
 SAVOIA MARCHETTI S.55 X° - Kit Delta, 1/72 Riduci

SAVOIA MARCHETTI S.55 X°

Kit Delta, 1/72

L’ S.55 fu un idrovolante bimotore prodotto dall'azienda italiana Savoia-Marchetti a partire dagli anni venti del secolo scorso e che venne utilizzato dalla Regia Aeronautica come nei ruoli di bombardiere/aerosilurante.


Il modello di “S-55 X°” in 1/72 realizzato da Guido Ercole.


All’inizio dei successivi anni trenta fu protagonista di celebri trasvolate, nel Mediterraneo prima e nell’Oceano Atlantico poi, diventando uno dei simboli del progresso tecnologico italiano di quegli anni.
Aveva per l’epoca un aspetto assolutamente non convenzionale e molto ardito: si trattava infatti di un aereo monoplano, munito di due motori disposti in tandem su una gondola sopraelevata con un’elica traente e una spingente, dotato di due scafi che consentivano di galleggiare anche in condizioni critiche e di ammarare/decollare anche in acque molto mosse e di doppio trave che reggeva i piani di coda e i timoni di direzione.


Una foto del 1933 con gli “S-55 X°” ancorati nell’Idroscalo di Orbetello
al ritorno dalla “Crociera Transatlantica del Decennale”.


Aveva due motori “Isotta Fraschini Asso 750” da 880 CV ciascuno e poteva raggiungere una velocità di 282 km/h.Le sue dimensioni erano: lunghezza m 16,50, apertura alare m 24,00, altezza m 5,00. Nella versione militare era armato con quattro mitragliatrici Lewis da 7,7 mm e portava un carico fino a 1000 kg di bombe o un siluro.
L’S-55 fu realizzato in varie versioni: A, con cui fu effettuata la prima crociera transatlantica di massa tra Italia-Brasile, svoltasi tra il 1930 ed il 1931; M (“Militare”), che fu a lungo in servizio presso i reparti da bombardamento e da ricognizione navale; C “Civile”), che poteva portare 8-10 passeggeri suddivisi tra i due scafi; X° (“Decimo”), appositamente realizzato per la crociera del decennale nel Nord-Atlantico nel 1933, decimo anniversario di fondazione della Regia Aeronautica.
Ho realizzato un modello di quest’ultima versione dell’aereo, certamente la più conosciuta e prestigiosa, alla quale parteciparono ben 25 aerei suddivisi in 8 squadriglie da tre aerei ciascuna più il più capo-formazione.


Altre due viste del modello di “S-55 X°” in realizzato da Guido Ercole.


Ogni squadriglia aveva un colore distintivo. L’aereo del capo formazione, il Ministro dell’Aeronautica Italo Balbo, aveva i colori della squadriglia nera. Era comunque identificabile dagli altri tre che esibivano questo colore in quanto sulle derive di coda compariva l’insegna di grado (una bandiera azzurra con, al centro, un’aquila dorata ad ali spiegate).
Volendo costruire un modello di questo aereo, l’unico kit reperibile sul mercato è quello a suo tempo commercializzato dalla Delta (poi Delta 2) in scala 1/72. Non è un kit facilissimo da realizzare in quanto si parte da uno stampo molto vecchio, con la plastica che presenta notevoli sbavature, spessori eccessivi, pezzi piuttosto grezzi e non sempre ben collegabili tra di loro. Per ottenere un buon risultato, occorre quindi molta pratica modellistica, pazienza e adeguate quantità sia di stucco che di carta abrasiva per ottenere risultati appena apprezzabili.


Le Poste Italiane emisero dei “trittici” per celebrare la Crociera del Trentennale.
E’ qui rappresentato quello dedicato all’aereo capo formazione I-BALB.


Anche le decals comprese nella scatola sono ridotte al minimo. Mancano, ad esempio, le decorazioni che comparivano sopra le ali e le lettere di identificazione dell’aereo che erano dipinte al di sotto delle ali stesse e che occorre, pertanto, realizzare con in proprio. Ma era un pezzo che mancava alla mia collezione e, pertanto, ho provveduto a sanare questa carenza costruendo il modello nonostante tutte le carenze della scatola di montaggio e le difficoltà di assemblaggio riscontrate.
Il risultato ottenuto è comunque discreto. L’S-55 X° non sfigura certamente tra gli altri modelli di aeroplani italiani della mia collezione in scala 1/72 che sono attualmente esposti nella bacheca che illustra la storia dell’Aviazione in Italia presso il Museo dell’Aeronautica ‘’Gianni Caproni’’ di Trento.

Guido Ercole

PUBBLICATO IL 23 MARZO 2017

 Stampa   
 NOTIZIE G.M.T. Riduci

I LIBRI
DEL G.M.T.

In libreria o in vendita su questo sito web, i libri dati alle stampe dal G.M.T.


Le copertine dei libri ancora disponibili.


Cliccando nei link sottostanti puoi vedere come ordinare i libri al nostro Gruppo nonché le schede dei volumi ancora disponibili.

COME ORDINARE
I LIBRI DEL G.M.T.

PROMOZIONE LIBRI
SCONTO DEL 30%

LE RECENSIONI
DELLA STAMPA

LIBRI DI
AERONAUTICA

I COLORI DEGLI AEREI
ITALIANI DELLA
GRANDE GUERRA
Ipotesi e certezze

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA
Volume secondo

ELICOTTERI E COLORI

THUNDER TRICOLORI
REPUBLIC F-84F E RF-84-F

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA

I CACCIA ITALIANI DELLA SERIE 80

ITALIAN SPECIAL COLOURS

LIBRI DI NAVI

VENEZIA ‘800: BUFERA IN ARSENALE
La Marina veneziana
nel ventennio napoleonico (1796-1815

DURI I BANCHI!
Le navi della Serenissima – 421/1797

I BUCINTORO DELLA SERENISSIMA
The ceremonial state barges
of the Venetian Republic

VASCELLI E FREGATE DELLA SERENISSIMA
Navi di linea della marina veneziana 1652 - 1797

GALEAZZE – Un sogno veneziano

LIBRI DI
MEZZI MILITARI

M-113 In Italia
Veicolo Trasporto Truppe e derivati

LE TRATTRICI ITALIANE
DELLA GRANDE GUERRA
Il traino meccanico delle artiglierie
dalle origini al 1918

LINCE - Light Multirole Vehicle

CARRO M – VOLUME 2°

IL CARRO L 6

IL CARRO L 3

LE FORZE ARMATE DELLA R S I 1943-45

LE MONOGRAFIE
DEL G.M.T.

1 - UNA NAVE ETRUSCA

2 - GLI HARRIER DELLA MARINA ITALIANA

3 - LE CANNONIERE DEL GARDA
La vera storia delle “scialuppe cannoniere” (1859-1881)
e il ritrovamento del relitto della “Sesia”

4 - UNA NAVE PUNICA

5 – LE CAMIONETTE
DEL REGIO ESERCITO



AGGIORNATO IL 10.06.2017

Syndicate   Stampa   
 Copyright (c) 2007 Wizard  Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy