*
  
*
*
*
Login 
  giovedì 23 novembre 2017 GLI AEREI DAL 1939 AL 1945 - 2ª GUERRA MONDIALE * SIAI SM 84 - KIT AV-USK, 1/72 Registrazione 
 I NOSTRI INDIRIZZI Riduci

GLI INDIRIZZI DEL G.M.T.

GRUPPO MODELLISTICO TRENTINO

SEDE SOCIALE

Via Abondi 9 – TRENTO
c/o Circolo Culturale
“La Ginestra”

La Sede è aperta su richiesta dei Soci o in occasione degli incontri periodici. Per la richiesta di apertura è sufficiente contattare con adeguato anticipo il nostro Segretario, Flavio Chistè, al numero 333/2685578.
Per chi viene da fuori Trento, cliccando nel link sottostante può stampare una comoda piantina per raggiungerci.

PIANTINA SEDE (PDF)


E-MAIL DEL GRUPPO:
info@gmtmodellismo.it


PRESIDENTE E
RAPPORTI CON I SOCI:
mirko.daccordi@tin.it


VICE-PRESIDENTE,
GESTIONE DEL SITO WEB E
RESPONSABILE DEL SETTORE NAVALE:
guido.ercole@gmtmodellismo.it


SEGRETARIO:
flavio.chiste52@gmail.com
cell. 333 2685578


FOTOGRAFIA :
fotocorona@gmail.com


MOSTRE MODELLISTICHE:
girolamolorusso@gmail.com


RAPPORTI CON IL
MUSEO CAPRONI
massimocosi@tiscalinet.it


Corrispondenza:

G.M.T. – Gruppo Modellistico Trentino di studio e ricerca storica
c/o Flavio Chistè
Via S.Anna, 73 - Gardolo
38121 TRENTO TN

CI TROVI ANCHE SU



A QUESTO LINK:


GMT SU FACEBOOK


GRUPPO ADERENTE AL



AGGIORNATO IL 7.11.2015

Syndicate   Stampa   
 NEWS GMT Riduci

Syndicate   Stampa   
 SIAI SM 84 - KIT AV-USK, 1/72 Riduci

SIAI MARCHETTI SM 84

Kit misto “plastica/vacuformed/metallo”
della AV – USK, in 1/72


La SIAI cercò di migliorare, all’inizio del 1940, la formula del riuscito S.79 riproponendo un trimotore da bombardamento munito di unità motrici più potenti (Piaggio P.XI da 1.000 CV al posto degli Alfa Romeo 125 RC.35 da 750 CV), con fusoliera ridisegnata, piani di coda sdoppiati e previsione di corazzature per l’equipaggio.


Un SIAI SM 84 ripreso in un aeroporto del nord Italia nel 1941.


Nacque così il SIAI MARCHETTI - SM 84, portato in volo per la prima volta da Alessandro Passaleva il 5 giugno 1940.
La fusoliera aveva due livelli interni, dove quello inferiore era destinato al carico di caduta. Il quantitativo di bombe trasportabile era uguale a quello dell’S.79 ma, in questo caso, erano trasportate in orizzontale - e non in verticale come nel predecessore, diminuendo in tal modo l’ingombro in fusoliera e migliorando altresì la precisione nella punteria.
Tutte queste innovazioni erano assai promettenti ma l’aereo mostrò da subito alcuni difetti dovuti sia alla scarsa affidabilità dei motori Piaggio, che avevano continui problemi di messa a punto, che alla sua pericolosa tendenza di imbardare durante i decolli. Ne vennero però ordinati subito 246 esemplari e il primo reparto a ricevere il nuovo aereo fu il 41° Gruppo B.T. nel febbraio 1941. Alcuni mesi dopo la versione aerosilurante andò ad equipaggiare il 36° Stormo Aerosiluranti con cui operò fino all’autunno del 1942. Con questo aereo il 36° Stormo riuscì anche ad ottenere diverse vittorie sul naviglio avversario ma l’aereo si rivelò non adatto a questo compito per il suo forte carico alare e per la ridotta manovrabilità a bassa quota.


Due immagini del modello dell’SM 84 bis realizzato da Guido Ercole.


Un suo miglioramento fu la versione “bis” con ala modificata a diedro positivo, prese d’aria maggiorate e cabina di pilotaggio più agevole e con maggior visibilità. Fu usato prevalentemente come bombardiere in Egeo, Sardegna e Sicilia. Dopo l’8 settembre alcuni esemplari caddero in mano tedesca mentre altri operarono con lo Stormo Trasporti dell’Aeronautica cobelligerante al sud. Rimase in servizio fino al 1948.
Qualche anno fa la Ditta americana “AV – USK” ha messo in commercio un kit in scala 1/72 di questo aereo con ali e fusoliera in plastica, parti vetrate in “vacuformed”, carrelli in metallo e così via.
Ce ne siamo procurati un esemplare e lo abbiamo “migliorato” con parti provenienti da altri kit (specialmente ruote del carrello principale, mitragliatrici, siluro, motori, eliche, ecc.). La livrea adottata deriva da una foto dell’epoca che illustrava un SM 84 bis in dotazione al 36° Stormo, 109° Gruppo, 258ª Squadriglia “Aerosiluranti” nell’aeroporto di Decimomannu (CA) nell’autunno del 1942.


Un’altra foto del modello del SIAI SM 84 bis.


E’ un kit non facile da realizzare ma da tenere ben in considerazione da tutti gli appassionati di aerei italiani, ove si riesca a reperirlo sul mercato.
Questo modello è attualmente esposto nella bacheca che illustra la storia dell’Aviazione in Italia presso il Museo dell’Aviazione ‘’Gianni Caproni’’ di Trento.

Guido Ercole


PUBBLICATO IL 12 APRILE 2014

 Stampa   
 NOTIZIE G.M.T. Riduci

I LIBRI
DEL G.M.T.

In libreria o in vendita su questo sito web, i libri dati alle stampe dal G.M.T.


Le copertine dei libri ancora disponibili.


Cliccando nei link sottostanti puoi vedere come ordinare i libri al nostro Gruppo nonché le schede dei volumi ancora disponibili.

COME ORDINARE
I LIBRI DEL G.M.T.

PROMOZIONE LIBRI
SCONTO DEL 30%

LE RECENSIONI
DELLA STAMPA

LIBRI DI
AERONAUTICA

I COLORI DEGLI AEREI
ITALIANI DELLA
GRANDE GUERRA
Ipotesi e certezze

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA
Volume secondo

ELICOTTERI E COLORI

THUNDER TRICOLORI
REPUBLIC F-84F E RF-84-F

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA

I CACCIA ITALIANI DELLA SERIE 80

ITALIAN SPECIAL COLOURS

LIBRI DI NAVI

VENEZIA ‘800: BUFERA IN ARSENALE
La Marina veneziana
nel ventennio napoleonico (1796-1815

DURI I BANCHI!
Le navi della Serenissima – 421/1797

I BUCINTORO DELLA SERENISSIMA
The ceremonial state barges
of the Venetian Republic

VASCELLI E FREGATE DELLA SERENISSIMA
Navi di linea della marina veneziana 1652 - 1797

GALEAZZE – Un sogno veneziano

LIBRI DI
MEZZI MILITARI

M-113 In Italia
Veicolo Trasporto Truppe e derivati

LE TRATTRICI ITALIANE
DELLA GRANDE GUERRA
Il traino meccanico delle artiglierie
dalle origini al 1918

LINCE - Light Multirole Vehicle

CARRO M – VOLUME 2°

IL CARRO L 6

IL CARRO L 3

LE FORZE ARMATE DELLA R S I 1943-45

LE MONOGRAFIE
DEL G.M.T.

1 - UNA NAVE ETRUSCA

2 - GLI HARRIER DELLA MARINA ITALIANA

3 - LE CANNONIERE DEL GARDA
La vera storia delle “scialuppe cannoniere” (1859-1881)
e il ritrovamento del relitto della “Sesia”

4 - UNA NAVE PUNICA

5 – LE CAMIONETTE
DEL REGIO ESERCITO

6 – GALEE VENEZIANE
PER CAPO DA MAR
L’eccellenza della flotta remiera
della Serenissima



AGGIORNATO IL 6.11.2017

Syndicate   Stampa   
 Copyright (c) 2007 Wizard  Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy