*
  
*
*
*
Login 
  venerdì 22 settembre 2017 GLI AEREI DAL 1939 AL 1945 - 2ª GUERRA MONDIALE * IL SAVOIA MARCHETTI SM 73 Registrazione 
 I NOSTRI INDIRIZZI Riduci

GLI INDIRIZZI DEL G.M.T.

GRUPPO MODELLISTICO TRENTINO

SEDE SOCIALE

Via Abondi 9 – TRENTO
c/o Circolo Culturale
“La Ginestra”

La Sede è aperta su richiesta dei Soci o in occasione degli incontri periodici. Per la richiesta di apertura è sufficiente contattare con adeguato anticipo il nostro Segretario, Flavio Chistè, al numero 333/2685578.
Per chi viene da fuori Trento, cliccando nel link sottostante può stampare una comoda piantina per raggiungerci.

PIANTINA SEDE (PDF)


E-MAIL DEL GRUPPO:
info@gmtmodellismo.it


PRESIDENTE E
RAPPORTI CON I SOCI:
mirko.daccordi@tin.it


VICE-PRESIDENTE,
GESTIONE DEL SITO WEB E
RESPONSABILE DEL SETTORE NAVALE:
guido.ercole@gmtmodellismo.it


SEGRETARIO:
flavio.chiste52@gmail.com
cell. 333 2685578


FOTOGRAFIA :
fotocorona@gmail.com


MOSTRE MODELLISTICHE:
girolamolorusso@gmail.com


RAPPORTI CON IL
MUSEO CAPRONI
massimocosi@tiscalinet.it


Corrispondenza:

G.M.T. – Gruppo Modellistico Trentino di studio e ricerca storica
c/o Flavio Chistè
Via S.Anna, 73 - Gardolo
38121 TRENTO TN

CI TROVI ANCHE SU



A QUESTO LINK:


GMT SU FACEBOOK


GRUPPO ADERENTE AL



AGGIORNATO IL 7.11.2015

Syndicate   Stampa   
 IL SAVOIA MARCHETTI SM 73 Riduci

IL SAVOIA MARCHETTI SM 73


Il Savoia Marchetti SM 73 fu un tipico aereo italiano degli anni ’30 dello scorso secolo.
Monoplano, trimotore, a struttura mista con le ali trilongheroni costruite in legno e la fusoliera in tubi d’acciaio al cromo-molibdeno rivestita in compensato e tela.
Derivava dal bombardiere SM 81, il quale aveva – a sua volta – l’ala ricavata da quella dell’idrovolante SM 55, diventato molto famoso il quegli anni per le crociere compiute nel Mediterraneo e in Atlantico.


Vista laterale ravvicinata del modello del Savoia Marchetti SM 73


Il carrello era triciclo fisso a ruote indipendenti e le eliche erano tripala in alluminio a passo variabile, regolabile a terra. Trasportava 4 uomini di equipaggio e 18 passeggeri.
Oltre al prototipo, furono costruiti altri 47 esemplari che andarono ad equipaggiare la Sabena belga (12), la cecoslovacca CSA (6) e le italiane Ala Littoria (24) e Avio Linee Italiane (6). Un solo esemplare, diremmo oggi in versione “VIP” per 8 passeggeri, venne consegnato alla Regia Aeronautica.
Prestarono un servizio civile sempre efficiente e molto sicuro: durante il periodo di pace si ricorda un solo incidente capitato ad un esemplare delle Avio Linee Italiane (I-SUTO), schiantatosi contro lo Stromboli durante un volo Palermo-Napoli nel corso di un violento temporale.
Nel giugno 1940 i velivoli dell’Ala Littoria avevano all’attivo circa 3000 ore di volo ciascuno mentre quelli delle Avio Linee Italiane circa 1500. All’inizio della 2ª Guerra Mondiale il prototipo, l’esemplare “VIP”, 17 aerei dell’Ala Littoria e i 5 delle Avio Linee Italiane vennero militarizzati ed andarono a formare alcune squadriglie da trasporto della Regia Aeronautica, impiegate estesamente negli anni successivi su tutti i fronti di guerra. Nel primo periodo della guerra, inoltre, anche 4 esemplari ex Sabena di preda bellica andarono ad incrementare questa dotazione.


Due viste del modello del Savoia Marchetti SM 73

L’esemplare che abbiamo riprodotto è il 606-4, in forza alla 606ª Squadriglia del 148° Gruppo, numero di costruzione 30007, ex matricola civile I-ENNA delle Avio Linee Italiane.
Questo velivolo, dopo numerosissimi voli di guerra specialmente con l’Africa Settentrionale, andò perso in un incidente in atterraggio all’aeroporto di Roma Urbe il 26 aprile 1941 quando, durante un violento piovasco, andò ad urtare con un’ala una linea elettrica ad alta tensione. Nell’incidente morirono i tre componenti dell’equipaggio: il Comandante della Squadriglia, Cap. Beniamino Giussani, il secondo pilota Sottoten. Giuseppe Spinoglio e il motorista Pietro Antonini.
Non esistendo alcuna scatola di montaggio di questo velivolo, siamo partiti da un kit dell’SM 81 della Supermodel.
Utilizzando molto “plasticard”, sia bianco che trasparente, abbiamo ricostruito le fiancate, chiudendo gli oblò e le aperture laterali della fusoliera, sostituendoli con la serie di finestrini della versione civile. Analoga operazione è stata fatta poi con le aperture delle torrette difensive, che sono state eliminate, e per la postazione del puntatore sotto la fusoliera. E’ stata poi aggiunta l’antenna della radio e quella del radiogoniometro.
Le motorizzazioni previste dalla scatola di montaggio dell’SM 81 non erano compatibili con quella del 606-4 che montava tre motori Alfa Romeo 126 RC 34. Le abbiamo sostituite con tre analoghe provenienti da una scatola di montaggio di un SM 79 dell’Airfix, ricostruendo altresì il motore (7 cilindri ad unica stella) in quanto quello previsto dal kit Airfix è errato e modificandone gli scarichi. Le eliche installate sono invece quelle del kit Supermodel.


Vista frontale ravvicinata del modello del Savoia Marchetti SM 73


La colorazione è stata ricavata da una foto del predetto velivolo (purtroppo in bianco e nero) confrontata con uno schema di mimetizzazione presente nel libro “Colori e Schemi Mimetici della regia Aeronautica 1935-1943” di U. Postiglioni e A. Degl’Innocenti, edito dal nostro Gruppo in collaborazione con CMPR e GAVS nel 1994 e da tempo esaurito.
Ringraziamo il nostro Socio, Guido Ercole, per le foto del suo modello che può darci un’utile ispirazione per future realizzazioni.

Buon modellismo a tutti.

Il G.M.T.


Syndicate   Stampa   
 NEWS GMT Riduci

Syndicate   Stampa   
 NOTIZIE G.M.T. Riduci

I LIBRI
DEL G.M.T.

In libreria o in vendita su questo sito web, i libri dati alle stampe dal G.M.T.


Le copertine dei libri ancora disponibili.


Cliccando nei link sottostanti puoi vedere come ordinare i libri al nostro Gruppo nonché le schede dei volumi ancora disponibili.

COME ORDINARE
I LIBRI DEL G.M.T.

PROMOZIONE LIBRI
SCONTO DEL 30%

LE RECENSIONI
DELLA STAMPA

LIBRI DI
AERONAUTICA

I COLORI DEGLI AEREI
ITALIANI DELLA
GRANDE GUERRA
Ipotesi e certezze

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA
Volume secondo

ELICOTTERI E COLORI

THUNDER TRICOLORI
REPUBLIC F-84F E RF-84-F

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA

I CACCIA ITALIANI DELLA SERIE 80

ITALIAN SPECIAL COLOURS

LIBRI DI NAVI

VENEZIA ‘800: BUFERA IN ARSENALE
La Marina veneziana
nel ventennio napoleonico (1796-1815

DURI I BANCHI!
Le navi della Serenissima – 421/1797

I BUCINTORO DELLA SERENISSIMA
The ceremonial state barges
of the Venetian Republic

VASCELLI E FREGATE DELLA SERENISSIMA
Navi di linea della marina veneziana 1652 - 1797

GALEAZZE – Un sogno veneziano

LIBRI DI
MEZZI MILITARI

M-113 In Italia
Veicolo Trasporto Truppe e derivati

LE TRATTRICI ITALIANE
DELLA GRANDE GUERRA
Il traino meccanico delle artiglierie
dalle origini al 1918

LINCE - Light Multirole Vehicle

CARRO M – VOLUME 2°

IL CARRO L 6

IL CARRO L 3

LE FORZE ARMATE DELLA R S I 1943-45

LE MONOGRAFIE
DEL G.M.T.

1 - UNA NAVE ETRUSCA

2 - GLI HARRIER DELLA MARINA ITALIANA

3 - LE CANNONIERE DEL GARDA
La vera storia delle “scialuppe cannoniere” (1859-1881)
e il ritrovamento del relitto della “Sesia”

4 - UNA NAVE PUNICA

5 – LE CAMIONETTE
DEL REGIO ESERCITO



AGGIORNATO IL 10.06.2017

Syndicate   Stampa   
 Copyright (c) 2007 Wizard  Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy