*
  
*
*
*
Login 
  venerdì 22 settembre 2017 I CARRI E I MEZZI MILITARI FINO AL 1939 * FIAT 3000/21, Tauromodel, 1/35, modificato Registrazione 
 I NOSTRI INDIRIZZI Riduci

GLI INDIRIZZI DEL G.M.T.

GRUPPO MODELLISTICO TRENTINO

SEDE SOCIALE

Via Abondi 9 – TRENTO
c/o Circolo Culturale
“La Ginestra”

La Sede è aperta su richiesta dei Soci o in occasione degli incontri periodici. Per la richiesta di apertura è sufficiente contattare con adeguato anticipo il nostro Segretario, Flavio Chistè, al numero 333/2685578.
Per chi viene da fuori Trento, cliccando nel link sottostante può stampare una comoda piantina per raggiungerci.

PIANTINA SEDE (PDF)


E-MAIL DEL GRUPPO:
info@gmtmodellismo.it


PRESIDENTE E
RAPPORTI CON I SOCI:
mirko.daccordi@tin.it


VICE-PRESIDENTE,
GESTIONE DEL SITO WEB E
RESPONSABILE DEL SETTORE NAVALE:
guido.ercole@gmtmodellismo.it


SEGRETARIO:
flavio.chiste52@gmail.com
cell. 333 2685578


FOTOGRAFIA :
fotocorona@gmail.com


MOSTRE MODELLISTICHE:
girolamolorusso@gmail.com


RAPPORTI CON IL
MUSEO CAPRONI
massimocosi@tiscalinet.it


Corrispondenza:

G.M.T. – Gruppo Modellistico Trentino di studio e ricerca storica
c/o Flavio Chistè
Via S.Anna, 73 - Gardolo
38121 TRENTO TN

CI TROVI ANCHE SU



A QUESTO LINK:


GMT SU FACEBOOK


GRUPPO ADERENTE AL



AGGIORNATO IL 7.11.2015

Syndicate   Stampa   
 FIAT 3000/21, Tauromodel, 1/35, modificato Riduci

FIAT 3000/21

Tauromodel, 1/35, modificato

L’idea di realizzare il Fiat 3000/21 mi è venuta casualmente, quando ho visto sullo scaffale di un negozio di modellismo il modello della “Tauromodel”, sommerso sotto una fila di scatole di modelli di moderna concezione. La mia passione, per i mezzi militari italiani del periodo compreso tra il 1915 e la fine del secondo conflitto mondiale, ha fatto il resto.


La scatola di montaggio della “Tauromodel”.


Cenni storici
Il carro armato Fiat 3000 fu la versione prodotta in Italia, con alcune modifiche, del carro francese Renault FT-17. La progettazione, avviata poiché i francesi non cedettero più di 4 FT-17, iniziò nel 1918, con lo scopo di dotare l'Esercito di un carro d'assalto similare vista la sorprendente adattabilità del carro al territorio italiano. La fine del conflitto e la difficile situazione interna dell'Italia comportarono, tuttavia, che il primo esemplare fu pronto solo nel 1920. Il carro entrò in servizio nel 1921 con la denominazione ufficiale di carro d'assalto Fiat 3000 Mod. 21. Era un mezzo leggero dotato di armamento di piccolo calibro.
La corazzatura era a piastre completamente imbullonate il cui spessore variava da un massimo di 16 mm (scafo e parti laterali della torretta) ad un minimo di 6 mm (fondo scafo e portelli d'ispezione del motore). L'equipaggio era composto da due uomini: un capocarro che occupava la torretta e che agiva anche da mitragliere o cannoniere a seconda del modello e un pilota. Gli ultimi esemplari parteciparono alla difesa della Sicilia dall’ invasione alleata del 1943. Alla veneranda età di 22 anni, il primo carro di produzione interamente nazionale scompariva così definitivamente dal campo.
>

Un carro FIAT 3000 in Sicilia nel 1943.


Montaggio
Aperta la scatola con molta trepidazione, mi è parso immediatamente necessario apportare qualche miglioramento, anche se non avrei pensato così impegnativo. Il modello risulta di dimensioni relativamente esatte, ma come livello di dettaglio assolutamente inadatto alla realizzazione da scatola.
Ho proceduto quindi in questo modo:
■ ho montato l’intero scafo e la torretta, ho asportato tutti i rivetti e dopo opportuna stuccatura ho carteggiato il tutto per ottenere una superficie liscia.
■ Riferendomi a documentazioni trovate sul web e su pubblicazioni in mio possesso, ho provveduto a rifare l’intera bullonatura del mezzo con dei nuovi bulloni, ricavati da fogli di plasticard, ho rifatto i portelli del vano motore e alcuni particolari minori.
■ La coda per l’attraversamento delle trincee è stata migliorata con strisce di plasticard e lamierino in ottone.
■ Il treno di rotolamento è stato migliorato e portato alle giuste dimensioni con plasticard di vari spessori e con dei bulloni esagonali in resina di provenienza commerciale.
■ I cingoli in vinile,contenuti nel modello, sono stati sostituiti con quelli in resina della ditta “Brach Model” , il loro montaggio è risultato abbastanza complesso, anche perché non si raccordano in modo corretto sui denti della ruota motrice e sui carrelli di riinvio.
>

Il modello del FIAT 3000 realizzato da Maurizio Valentini.


Verniciatura
La verniciatura inizialmente mi ha dato molti pensieri, non avendo mai realizzato la mimetica a tre colori con bordi definiti, realizzata poi a pennello, seguendo questa procedura.
■ Dopo aver lavato il modello con acqua e sapone e averlo lasciato asciugare bene, ho steso la mano di fondo, utilizzando la bomboletta “Tamiya color” TS-68 e lasciato asciugare 48 ore.
■ La seconda fase, ha previsto l’utilizzo di colori “Lifecolor” grigioverde scuro UA214 e rosso ruggine UA215.
■ Lasciato asciugare il tutto, ho provveduto ad un lavaggio uniforme con colori ad olio diluiti al 95% con colore seppia, lasciato asciugare e con un lavaggio mirato di nero avorio.
■ Dopo completa asciugatura, ho provveduto ad un passaggio con pennello asciutto in colore sabbia chiaro.
■ Ho passato i punti di usura con antracite e altri colori metallici.

Ambientazione
Per la basetta, dopo un iniziale diorama di più grandi dimensioni, ho optato per una basetta minimale riproducendo un selciato in pietra, sulla quale ho fissato il modello e alcuni accessori provenienti dalla “banca dei pezzi”.


Altre due foto del modello di Maurizio Valentini
riprese da diverse angolature.


Figurino
Proveniente della ditta “Brach Model”, opportunamente modificato per riportarlo al periodo storico degli anni ’20. Il figurino è stato dipinto con colori “Lifecolor” e lavaggi ad olio per ciò che riguarda l’uniforme e ad olio gli incarnati.
Ringrazio per i preziosi consigli Paolo Meneguzzi, titolare della ditta “Model Victoria” , che è sempre molto disponibile su ogni mia realizzazione. Ringrazio inoltre tutti quelli chi mi hanno sostenuto durante la mia realizzazione, in particolare mia moglie Fiorella, che mi ha supportato e sopportato, durante la fase di ricerca storica e realizzo del modello, che mi ha impegnato per circa 8 mesi.

Maurizio Valentini

PUBBLICATO IL 23 GENNAIO 2016

 Stampa   
 NOTIZIE G.M.T. Riduci

I LIBRI
DEL G.M.T.

In libreria o in vendita su questo sito web, i libri dati alle stampe dal G.M.T.


Le copertine dei libri ancora disponibili.


Cliccando nei link sottostanti puoi vedere come ordinare i libri al nostro Gruppo nonché le schede dei volumi ancora disponibili.

COME ORDINARE
I LIBRI DEL G.M.T.

PROMOZIONE LIBRI
SCONTO DEL 30%

LE RECENSIONI
DELLA STAMPA

LIBRI DI
AERONAUTICA

I COLORI DEGLI AEREI
ITALIANI DELLA
GRANDE GUERRA
Ipotesi e certezze

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA
Volume secondo

ELICOTTERI E COLORI

THUNDER TRICOLORI
REPUBLIC F-84F E RF-84-F

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA

I CACCIA ITALIANI DELLA SERIE 80

ITALIAN SPECIAL COLOURS

LIBRI DI NAVI

VENEZIA ‘800: BUFERA IN ARSENALE
La Marina veneziana
nel ventennio napoleonico (1796-1815

DURI I BANCHI!
Le navi della Serenissima – 421/1797

I BUCINTORO DELLA SERENISSIMA
The ceremonial state barges
of the Venetian Republic

VASCELLI E FREGATE DELLA SERENISSIMA
Navi di linea della marina veneziana 1652 - 1797

GALEAZZE – Un sogno veneziano

LIBRI DI
MEZZI MILITARI

M-113 In Italia
Veicolo Trasporto Truppe e derivati

LE TRATTRICI ITALIANE
DELLA GRANDE GUERRA
Il traino meccanico delle artiglierie
dalle origini al 1918

LINCE - Light Multirole Vehicle

CARRO M – VOLUME 2°

IL CARRO L 6

IL CARRO L 3

LE FORZE ARMATE DELLA R S I 1943-45

LE MONOGRAFIE
DEL G.M.T.

1 - UNA NAVE ETRUSCA

2 - GLI HARRIER DELLA MARINA ITALIANA

3 - LE CANNONIERE DEL GARDA
La vera storia delle “scialuppe cannoniere” (1859-1881)
e il ritrovamento del relitto della “Sesia”

4 - UNA NAVE PUNICA

5 – LE CAMIONETTE
DEL REGIO ESERCITO



AGGIORNATO IL 10.06.2017

Syndicate   Stampa   
 NEWS GMT Riduci

Syndicate   Stampa   
 Copyright (c) 2007 Wizard  Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy