*
  
*
*
*
Login 
  mercoledì 22 novembre 2017 I CARRI E I MEZZI MILITARI FINO AL 1939 * CARRO SOOVIETICO T 26 - Kit Hobby Boss Registrazione 
 I NOSTRI INDIRIZZI Riduci

GLI INDIRIZZI DEL G.M.T.

GRUPPO MODELLISTICO TRENTINO

SEDE SOCIALE

Via Abondi 9 – TRENTO
c/o Circolo Culturale
“La Ginestra”

La Sede è aperta su richiesta dei Soci o in occasione degli incontri periodici. Per la richiesta di apertura è sufficiente contattare con adeguato anticipo il nostro Segretario, Flavio Chistè, al numero 333/2685578.
Per chi viene da fuori Trento, cliccando nel link sottostante può stampare una comoda piantina per raggiungerci.

PIANTINA SEDE (PDF)


E-MAIL DEL GRUPPO:
info@gmtmodellismo.it


PRESIDENTE E
RAPPORTI CON I SOCI:
mirko.daccordi@tin.it


VICE-PRESIDENTE,
GESTIONE DEL SITO WEB E
RESPONSABILE DEL SETTORE NAVALE:
guido.ercole@gmtmodellismo.it


SEGRETARIO:
flavio.chiste52@gmail.com
cell. 333 2685578


FOTOGRAFIA :
fotocorona@gmail.com


MOSTRE MODELLISTICHE:
girolamolorusso@gmail.com


RAPPORTI CON IL
MUSEO CAPRONI
massimocosi@tiscalinet.it


Corrispondenza:

G.M.T. – Gruppo Modellistico Trentino di studio e ricerca storica
c/o Flavio Chistè
Via S.Anna, 73 - Gardolo
38121 TRENTO TN

CI TROVI ANCHE SU



A QUESTO LINK:


GMT SU FACEBOOK


GRUPPO ADERENTE AL



AGGIORNATO IL 7.11.2015

Syndicate   Stampa   
 NEWS GMT Riduci

Syndicate   Stampa   
 CARRO SOOVIETICO T 26 - Kit Hobby Boss Riduci

CARRO SOVIETICO T-26
Mod. 1935

Hobby Boss, 1/35

Il carro sovietico T-26 è stato uno dei protagonisti dei conflitti degli anni ’30 del secolo scorso. Sviluppo del carro armato inglese Vickers da 6 tonnellare, fu costruito in oltre 11.000 esemplari suddivisi in 53 diverse varianti, di cui una trentina sperimentali, tra cui quella di un carro telecomandato. Protagonista, insieme al BT, della guerra civile spagnola in cui fu utilizzato da entrambi i contendenti, venne impiegato anche nella “Guerra d’Inverno” con la Finlandia nel 1939-40, a Mosca, Stalingrado e Leningrado, rimanendo in servizio almeno fino al 1945, dato che la sconfitta dei giapponesi in Manciuria nell'agosto del 1945 fu l'ultima operazione militare in cui vennero usati i T -26.


La copertina della scatola del kit della “Hobby Boss”.


Dopo anni di oblio anche questo piccolo carro è stato “riscoperto” dalla Hobby Boss, alla perenne ricerca, come del resto altre ditte orientali, di soggetti inediti, o almeno poco trattati, da riprodurre.
All’interno di una robusta scatola dalla gradevole box-art troviamo ben 14 stampate in colore verde, oltre a ventiquattro altre stampate per i connettori dei cingoli, riprodotti a maglie separate e forniti in un sacchetto a parte. Un'altra piccola stampata è dedicata al singolo trasparente dei fanali, mentre una piccola lastra fotoincisa è per i dettagli più fini.
Lo stampo è preciso, senza sbavature e con pochi segni di estrattori. Scoraggiante però il lavoro che si deve fare per realizzare i cingoli, con 240 piccoli connettori difficili da maneggiare e che devono essere collocati al loro posto con precisione. Un buon numero di pezzi è dedicato al treno di rotolamento, che è abbastanza complesso. Vanno realizzati i vari gruppi di doppie ruote, da fissare poi alle sospensioni e allo scafo. Non male le ruote di rinvio, ben dettagliate.


Due stampate presenti nella scatola.
La parte inferiore dello scafo e le parti della torretta.


Lo scafo inferiore è in un pezzo unico mentre il superiore è scomposto in quattro pezzi da incollare tra loro con la grata del motore fornita in fotoincisione. Per posizionare i parafanghi si deve forare lo scafo prima del montaggio. Sullo scafo trovano poi posto diversi attrezzi, compreso un martinetto di sollevamento e ruote di ricambio, le cui cinghie di fissaggio sono realizzate anch’esse fotoincise.
Un po’ di attenzione serve per la torretta, divisa in due pezzi semicircolari su cui andrà inserito il cannone, la piastra del cielo con i vari portelli e periscopi. Al tutto va incollato un anello che corre intorno al perimetro della stessa, realizzato in un pezzo unico in plastica e che richiederà estrema cura per essere tolto dalla stampata, carteggiato e posizionato a dovere.


La varie parti per costruire i cingoli.


I cingoli, come detto, sono la parte più complicata. Per aiutare l’assemblaggio la Trumpeter fornisce fortunatamente una dima in plastica che aiuta a tenere in posizione le singole maglie mentre si incollano i connettori, un aiuto senz’altro prezioso per un lavoro che, assicuriamo, è abbastanza lungo.
Il foglio decals fornisce due opzioni per altrettanti carri utilizzati durante la guerra civile spagnola: un esemplare repubblicano in colore monocromatico verde con tre immancabili slogan sulla torretta, e un secondo assai più colorato, essendo verde di base ma con la croce di Sant’Andrea nera su campo bianco sul portello superiore della torretta e i colori spagnoli sul mantello del cannone e sul retro della torretta stessa.


Una foto “anni ‘30” di un carro T26B.
Si nota il cannone da 45 mm e l’antenna radio a traliccio.


In conclusione si tratta di un piccolo kit che riempie un vuoto; ben fatto anche se dalla costruzione un po’ complicata. Il prezzo più che accessibile lo rende comunque un modello raccomandato a tutti i fan di carri degli anni ‘30 e ‘40.

Luigi Carretta

PUBBLICATO IL 31 GENNAIO 2014

 Stampa   
 NOTIZIE G.M.T. Riduci

I LIBRI
DEL G.M.T.

In libreria o in vendita su questo sito web, i libri dati alle stampe dal G.M.T.


Le copertine dei libri ancora disponibili.


Cliccando nei link sottostanti puoi vedere come ordinare i libri al nostro Gruppo nonché le schede dei volumi ancora disponibili.

COME ORDINARE
I LIBRI DEL G.M.T.

PROMOZIONE LIBRI
SCONTO DEL 30%

LE RECENSIONI
DELLA STAMPA

LIBRI DI
AERONAUTICA

I COLORI DEGLI AEREI
ITALIANI DELLA
GRANDE GUERRA
Ipotesi e certezze

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA
Volume secondo

ELICOTTERI E COLORI

THUNDER TRICOLORI
REPUBLIC F-84F E RF-84-F

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA

I CACCIA ITALIANI DELLA SERIE 80

ITALIAN SPECIAL COLOURS

LIBRI DI NAVI

VENEZIA ‘800: BUFERA IN ARSENALE
La Marina veneziana
nel ventennio napoleonico (1796-1815

DURI I BANCHI!
Le navi della Serenissima – 421/1797

I BUCINTORO DELLA SERENISSIMA
The ceremonial state barges
of the Venetian Republic

VASCELLI E FREGATE DELLA SERENISSIMA
Navi di linea della marina veneziana 1652 - 1797

GALEAZZE – Un sogno veneziano

LIBRI DI
MEZZI MILITARI

M-113 In Italia
Veicolo Trasporto Truppe e derivati

LE TRATTRICI ITALIANE
DELLA GRANDE GUERRA
Il traino meccanico delle artiglierie
dalle origini al 1918

LINCE - Light Multirole Vehicle

CARRO M – VOLUME 2°

IL CARRO L 6

IL CARRO L 3

LE FORZE ARMATE DELLA R S I 1943-45

LE MONOGRAFIE
DEL G.M.T.

1 - UNA NAVE ETRUSCA

2 - GLI HARRIER DELLA MARINA ITALIANA

3 - LE CANNONIERE DEL GARDA
La vera storia delle “scialuppe cannoniere” (1859-1881)
e il ritrovamento del relitto della “Sesia”

4 - UNA NAVE PUNICA

5 – LE CAMIONETTE
DEL REGIO ESERCITO

6 – GALEE VENEZIANE
PER CAPO DA MAR
L’eccellenza della flotta remiera
della Serenissima



AGGIORNATO IL 6.11.2017

Syndicate   Stampa   
 Copyright (c) 2007 Wizard  Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy