*
  
*
*
*
Login 
  mercoledì 22 novembre 2017 I FIGURINI * MARKOS BOTSARIS - Kit Masterclass, 75 mm Registrazione 
 I NOSTRI INDIRIZZI Riduci

GLI INDIRIZZI DEL G.M.T.

GRUPPO MODELLISTICO TRENTINO

SEDE SOCIALE

Via Abondi 9 – TRENTO
c/o Circolo Culturale
“La Ginestra”

La Sede è aperta su richiesta dei Soci o in occasione degli incontri periodici. Per la richiesta di apertura è sufficiente contattare con adeguato anticipo il nostro Segretario, Flavio Chistè, al numero 333/2685578.
Per chi viene da fuori Trento, cliccando nel link sottostante può stampare una comoda piantina per raggiungerci.

PIANTINA SEDE (PDF)


E-MAIL DEL GRUPPO:
info@gmtmodellismo.it


PRESIDENTE E
RAPPORTI CON I SOCI:
mirko.daccordi@tin.it


VICE-PRESIDENTE,
GESTIONE DEL SITO WEB E
RESPONSABILE DEL SETTORE NAVALE:
guido.ercole@gmtmodellismo.it


SEGRETARIO:
flavio.chiste52@gmail.com
cell. 333 2685578


FOTOGRAFIA :
fotocorona@gmail.com


MOSTRE MODELLISTICHE:
girolamolorusso@gmail.com


RAPPORTI CON IL
MUSEO CAPRONI
massimocosi@tiscalinet.it


Corrispondenza:

G.M.T. – Gruppo Modellistico Trentino di studio e ricerca storica
c/o Flavio Chistè
Via S.Anna, 73 - Gardolo
38121 TRENTO TN

CI TROVI ANCHE SU



A QUESTO LINK:


GMT SU FACEBOOK


GRUPPO ADERENTE AL



AGGIORNATO IL 7.11.2015

Syndicate   Stampa   
 NEWS GMT Riduci

Syndicate   Stampa   
 MARKOS BOTSARIS - Kit Masterclass, 75 mm - Metallo Bianco Riduci

MARKOS BOTSARIS

Masterclass, 75 mm – Metallo bianco

Per dirla col Manzoni: “Marco Botsaris! Chi era costui?” Bene, per i meno avvezzi alla storia dei Balcani diremo che si tratta di un militare, condottiero e patriota albanese vissuto a cavallo del XVIII° e XIX° sec., dalla vita breve (morì a 35 anni) ma intensa. Tanto intensa che è considerato come il più grande eroe greco per la sua lotta durante la Guerra d’Indipendenza greca contro l’Impero Ottomano occorsa tra il 1820 e il 1829 nella quale combatté a capo dei Sulioti, trovando però la morte il 20 agosto del 1823 nell’assalto notturno a un accampamento ottomano.


Due immagini di “Markos Botsaris” realizzato da Flavio Chistè.


A Botsaris (Bocari in albanese), personaggio piuttosto misconosciuto da noi, sono stati dedicati almeno due quadri. Il primo, è un ritratto eseguito da un pittore greco, Dionysios Tsokos, è datato 1861 ed è oggi conservato al National Historical Museum di Atene. Il secondo è invece un quadro del più famoso pittore francese Jean-Lon Gérome del 1874.
Quest’ultimo lavoro è quello che ha ispirato il pezzo in 75 mm che ha visto l’uscita, a fine 2010, per i “tipi” della Alexander Miniature grazie alla splendida scultura di Paul Deheleanu. Lo stampo è poi passato, assieme ad altri, alla Masterclass che l’ha ri-commercializzato a partire dalla fine del 2012.
Detto, seppur velocemente, del Botsaris personaggio, diciamo qualcosa del Botsaris figurino.
Il pezzo è indubbiamente un piccolo capolavoro, oltreché per l’originalità del pezzo in sé, sia per la qualità della fusione che per il numero di dettagli (oltre al figurino vero e proprio, il cane, il narghilè, lo spadone e le altri armi, ecc.) e la fedeltà al personaggio ritratto in un meditabondo riposo e abbigliato delle tradizionali vesti greche.
Complici in paio di problemi sorti in fase di reperimento del kit e grazie all’aiuto di Vincenzo Alberici , la scenografia di base è stata leggermente rifatta, in particolare i muri della parete di fondo e lo spadone a cui è andato ad aggiungersi il quadro. E’ stato così fatto salvo il mio consueto “modus operandi” che prevede qualche cambiamento delle scenografie di base, al fine di differenziare il pezzo da quello originario.
Il pezzo, come detto, è bellissimo, con una deliziosa realizzazione delle vesti, cosa per nulla semplice visti i rilievi ricamati in oro che non sarà per nulla semplice nemmeno dipingere…
Non vi sono particolari problemi nel montaggio, anche se la sedia è scomposta in vari pezzi e bisognerà prestare attenzione per un corretto assemblaggio in modo che il nostro eroe vi possa poi trovare la sua giusta collocazione. Bene il resto, con una fusione senza sbavature e segni e dettagli ottimamente realizzati. Come detto, molta pazienza e attenzione nella pittura che io ho realizzato con i consueti colori acrilici della Vallejo.


Due momenti della realizzazione del kit.
A sinistra: la sedia, a destra: una prova di centraggio.


Due parole sugli “accessori”. Bello il cane, anche se la postura della gamba sinistra non ha convinto molti in quanto pare piegata in modo un po’ innaturale (ma forse è solo un’impressione). Bello il narghilè; qui, però, c’è da gestire con attenzione il tubo flessibile in quanto il materiale offerto dal kit non sembra ottimale visto che soffre nella piegatura tendendo a “curve” non armoniche. Varrebbe la pena di sostituirlo con un filo di stagno da 2 mm. di diametro su cui innestare poi i vari raccordi e bocchini (lavoro certosino, of course..).
Altro accessorio è il tappeto. Ho avuto la fortuna di trovare, casualmente, lo ammetto, in un negozio di Bolzano, alcuni di questi pezzi in stoffa della giusta misura. Forse la trama è un po’ grossolana per la scala ma i disegni sono proprio azzeccati, per cui uno l’ho usato senza indugi. I puristi della pittura mi perdoneranno ma ho risparmiato tempo per un lavoro dagli esiti non certi…


Il quadro del pittore francese Jean-Lon Gérome datato 1874.


Infine, il quadro. Nel pezzo originale non c’è. A me personalmente la parete sulla sinistra, sembrava un po’ spoglia. Quindi ho voluto mettercelo per arredare un po’ il muro e per spezzare ulteriormente l’uniformità del colore di fondo. Per dare un tocco surreale al pezzo ho pensato bene di mettere dentro la cornice proprio un ritratto dello stesso Botsaris (quello di tale Dionysios…). Poco importa, credo io, se il ritratto è posteriore alla data della rappresentazione scenografica. Quando un falso storico è dichiarato, tutto è perdonato…
Bene, parliamo di prezzi. Ad oggi il kit si può acquistare per la modica cifra di 45,00 € presso Masterclass (mail: mail@masterclass.it – sito: www. masterclass.it).
Un voto al pezzo? 8 ½ , surreale, come il film di Fellini.
Ultima nota: questo non è un pezzo per principanti… I figurinisti prestino attenzione.

Flavio Chistè

PUBBLICATO IL 14 APRILE 2017

 Stampa   
 NOTIZIE G.M.T. Riduci

I LIBRI
DEL G.M.T.

In libreria o in vendita su questo sito web, i libri dati alle stampe dal G.M.T.


Le copertine dei libri ancora disponibili.


Cliccando nei link sottostanti puoi vedere come ordinare i libri al nostro Gruppo nonché le schede dei volumi ancora disponibili.

COME ORDINARE
I LIBRI DEL G.M.T.

PROMOZIONE LIBRI
SCONTO DEL 30%

LE RECENSIONI
DELLA STAMPA

LIBRI DI
AERONAUTICA

I COLORI DEGLI AEREI
ITALIANI DELLA
GRANDE GUERRA
Ipotesi e certezze

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA
Volume secondo

ELICOTTERI E COLORI

THUNDER TRICOLORI
REPUBLIC F-84F E RF-84-F

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA

I CACCIA ITALIANI DELLA SERIE 80

ITALIAN SPECIAL COLOURS

LIBRI DI NAVI

VENEZIA ‘800: BUFERA IN ARSENALE
La Marina veneziana
nel ventennio napoleonico (1796-1815

DURI I BANCHI!
Le navi della Serenissima – 421/1797

I BUCINTORO DELLA SERENISSIMA
The ceremonial state barges
of the Venetian Republic

VASCELLI E FREGATE DELLA SERENISSIMA
Navi di linea della marina veneziana 1652 - 1797

GALEAZZE – Un sogno veneziano

LIBRI DI
MEZZI MILITARI

M-113 In Italia
Veicolo Trasporto Truppe e derivati

LE TRATTRICI ITALIANE
DELLA GRANDE GUERRA
Il traino meccanico delle artiglierie
dalle origini al 1918

LINCE - Light Multirole Vehicle

CARRO M – VOLUME 2°

IL CARRO L 6

IL CARRO L 3

LE FORZE ARMATE DELLA R S I 1943-45

LE MONOGRAFIE
DEL G.M.T.

1 - UNA NAVE ETRUSCA

2 - GLI HARRIER DELLA MARINA ITALIANA

3 - LE CANNONIERE DEL GARDA
La vera storia delle “scialuppe cannoniere” (1859-1881)
e il ritrovamento del relitto della “Sesia”

4 - UNA NAVE PUNICA

5 – LE CAMIONETTE
DEL REGIO ESERCITO

6 – GALEE VENEZIANE
PER CAPO DA MAR
L’eccellenza della flotta remiera
della Serenissima



AGGIORNATO IL 6.11.2017

Syndicate   Stampa   
 Copyright (c) 2007 Wizard  Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy