*
  
*
*
*
Login 
  martedì 19 settembre 2017 I FIGURINI * VARIAGO, XI° SECOLO, Kit Tartar Miniatures, 1/75 Registrazione 
 I NOSTRI INDIRIZZI Riduci

GLI INDIRIZZI DEL G.M.T.

GRUPPO MODELLISTICO TRENTINO

SEDE SOCIALE

Via Abondi 9 – TRENTO
c/o Circolo Culturale
“La Ginestra”

La Sede è aperta su richiesta dei Soci o in occasione degli incontri periodici. Per la richiesta di apertura è sufficiente contattare con adeguato anticipo il nostro Segretario, Flavio Chistè, al numero 333/2685578.
Per chi viene da fuori Trento, cliccando nel link sottostante può stampare una comoda piantina per raggiungerci.

PIANTINA SEDE (PDF)


E-MAIL DEL GRUPPO:
info@gmtmodellismo.it


PRESIDENTE E
RAPPORTI CON I SOCI:
mirko.daccordi@tin.it


VICE-PRESIDENTE,
GESTIONE DEL SITO WEB E
RESPONSABILE DEL SETTORE NAVALE:
guido.ercole@gmtmodellismo.it


SEGRETARIO:
flavio.chiste52@gmail.com
cell. 333 2685578


FOTOGRAFIA :
fotocorona@gmail.com


MOSTRE MODELLISTICHE:
girolamolorusso@gmail.com


RAPPORTI CON IL
MUSEO CAPRONI
massimocosi@tiscalinet.it


Corrispondenza:

G.M.T. – Gruppo Modellistico Trentino di studio e ricerca storica
c/o Flavio Chistè
Via S.Anna, 73 - Gardolo
38121 TRENTO TN

CI TROVI ANCHE SU



A QUESTO LINK:


GMT SU FACEBOOK


GRUPPO ADERENTE AL



AGGIORNATO IL 7.11.2015

Syndicate   Stampa   
 NEWS GMT Riduci

Syndicate   Stampa   
 VARIAGO, XI° SECOLO, Kit Tartar Miniatures, 1/75 Riduci

VARIAGO – XI° SECOLO

Tartar Miniatures, Resina - 75 mm.

Qualche lettore ricorderà, forse, che in passato ho già avuto modo di parlare di Variaghi, seppur occasionalmente, quando ho affrontato il tema dei Vichinghi sul Notiziario del Gruppo Modellistico Trentino n. 2 del 2005.


Due immagini del “Variago” realizzato da Flavio Chistè.


Torno sull’argomento per spendere due parole in più (ma proprio due) quale presentazione di questo splendido pezzo della ditta russa Tartar Miniautures in 75 mm.
I Variaghi, Vichinghi d’oriente di origine svedese, così chiamati perché prestavano fedeltà al loro capo tramite giuramento, erano migrati verso Est nel IX° secolo divenendo mercenari e mercanti.
Giunsero fino a Bisanzio discendendo lungo la direttrice Novgorod-Kiev e costituirono basi commerciali permanenti lungo i fiumi della pianura russa. Fonti slave li identificano come “rus” e i loro insediamenti sono assai probabilmente all’origine dei primi stati russi fra cui i Canati di Novgorod e Kiev.
Detto questo, si può anche ben dire che il figurino della Tartar rispetta pienamente questo inquadramento storico. Un guerriero si, e ben armato, ma sistemato vicino a una grande botte contenente di certo un qualche alimento da destinare al commercio (almeno così lo interpreto io…).
Venendo a questioni più modellistiche il kit, uscito un paio d’anni fa e di cui mi sono invaghito a prima vista, si compone di otto pezzi in resina (peraltro vetrosa) non facilmente “lavorabile” e che presenta lo svantaggio di essere piuttosto fragile e soggetta a rotture in fase di lavorazione o pulizia lasciando poi scoperti alcuni buchetti. Operazioni necessarie perché sono presenti varie bave di colata e i pezzi più minuti non sono ben puliti; non a caso la sistemazione del pomo della spada ha comportato un suo inopinato distacco dall’impugnatura…


A sinistra: vista posteriore del “Variago” realizzato da Flavio Chistè,
a destra: il Kit della Tartar Miniatures.


Altro punto un po’ critico (ma poi mi fermo qui) è l’aggancio della gamba destra (tagliata all’altezza del ginocchio) al resto dell’arto. Risolta questa criticità a forza di limature e “mannaggia” vari, il resto procede senza intoppi e con grande sveltezza.
Personalmente, come prima cosa, ho preferito allargare la base che il kit fornisce a forma di mezzaluna, in quanto secondo me troppo piccola per un soggetto di tali dimensioni e fattezze. Ho quindi realizzato una base circolare ad hoc su cui ho impostato un terreno con poche erbe, qualche sasso e molte foglie. Ho infatti immaginato il nostro eroe, che porta disinvoltamente un mantello non troppo pesante, in periodo autunnale. Di conseguenza, anche le tonalità di terra e fogliame sono state rese, tramite alcuni lavaggi, con i caldi colori dell’autunno che ben si sposano con il rosso del manto e il giallo della tunica (scelta mia…).
Tornando al figurino, va detto che il lavoro di dettaglio è veramente sorprendente e accurato, anche (e forse specialmente) nella parte posteriore. Fatto assai inusuale se pensiamo che poi il tutto viene coperto dal bel mantello dalle panneggiature perfette che ha consentito una pittura base ad aerografo. La cosa offre il destro, per chi volesse farlo, di realizzare il figurino anche in versione più light, eliminando il mantello originale per poi magari ricrearlo appoggiato alla botte o altro, in modo da creare un soggetto diverso da quello proposto originariamente.¬


A sinistra: la basetta in fase di montaggio,
a destra: il figurino in costruzione.


Resta da dire dell’ottima realizzazione della corazzatura superiore, assai particolare, e dalla bella idea di proporre il figurino con due diverse teste… entrambe con copricapo (più o meno simile) ma differenziate nella barba/baffi. In questo caso la scelta è del tutto personale.
Buono, tutto sommato, il rapporto prezzo/qualità. Il kit è proposto, sul sito a 37,50 Lst. ma io l’ho acquistato dal rivenditore italiano a 45,00 €.
Consigliato perché facile (o quasi) da montare e da dipingere e perché può sicuramente costituire un soggetto esotico e colorato.

Flavio Chistè

PUBBLICATO IL 3 MARZO 2017

 Stampa   
 NOTIZIE G.M.T. Riduci

I LIBRI
DEL G.M.T.

In libreria o in vendita su questo sito web, i libri dati alle stampe dal G.M.T.


Le copertine dei libri ancora disponibili.


Cliccando nei link sottostanti puoi vedere come ordinare i libri al nostro Gruppo nonché le schede dei volumi ancora disponibili.

COME ORDINARE
I LIBRI DEL G.M.T.

PROMOZIONE LIBRI
SCONTO DEL 30%

LE RECENSIONI
DELLA STAMPA

LIBRI DI
AERONAUTICA

I COLORI DEGLI AEREI
ITALIANI DELLA
GRANDE GUERRA
Ipotesi e certezze

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA
Volume secondo

ELICOTTERI E COLORI

THUNDER TRICOLORI
REPUBLIC F-84F E RF-84-F

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA

I CACCIA ITALIANI DELLA SERIE 80

ITALIAN SPECIAL COLOURS

LIBRI DI NAVI

VENEZIA ‘800: BUFERA IN ARSENALE
La Marina veneziana
nel ventennio napoleonico (1796-1815

DURI I BANCHI!
Le navi della Serenissima – 421/1797

I BUCINTORO DELLA SERENISSIMA
The ceremonial state barges
of the Venetian Republic

VASCELLI E FREGATE DELLA SERENISSIMA
Navi di linea della marina veneziana 1652 - 1797

GALEAZZE – Un sogno veneziano

LIBRI DI
MEZZI MILITARI

M-113 In Italia
Veicolo Trasporto Truppe e derivati

LE TRATTRICI ITALIANE
DELLA GRANDE GUERRA
Il traino meccanico delle artiglierie
dalle origini al 1918

LINCE - Light Multirole Vehicle

CARRO M – VOLUME 2°

IL CARRO L 6

IL CARRO L 3

LE FORZE ARMATE DELLA R S I 1943-45

LE MONOGRAFIE
DEL G.M.T.

1 - UNA NAVE ETRUSCA

2 - GLI HARRIER DELLA MARINA ITALIANA

3 - LE CANNONIERE DEL GARDA
La vera storia delle “scialuppe cannoniere” (1859-1881)
e il ritrovamento del relitto della “Sesia”

4 - UNA NAVE PUNICA

5 – LE CAMIONETTE
DEL REGIO ESERCITO



AGGIORNATO IL 10.06.2017

Syndicate   Stampa   
 Copyright (c) 2007 Wizard  Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy