*
  
*
*
*
Login 
  venerdì 20 ottobre 2017 I CARRI E I MEZZI MILITARI DAL 1940 AD OGGI * SEMOVENTE ASU 85 - Mod. 1956 Registrazione 
 I NOSTRI INDIRIZZI Riduci

GLI INDIRIZZI DEL G.M.T.

GRUPPO MODELLISTICO TRENTINO

SEDE SOCIALE

Via Abondi 9 – TRENTO
c/o Circolo Culturale
“La Ginestra”

La Sede è aperta su richiesta dei Soci o in occasione degli incontri periodici. Per la richiesta di apertura è sufficiente contattare con adeguato anticipo il nostro Segretario, Flavio Chistè, al numero 333/2685578.
Per chi viene da fuori Trento, cliccando nel link sottostante può stampare una comoda piantina per raggiungerci.

PIANTINA SEDE (PDF)


E-MAIL DEL GRUPPO:
info@gmtmodellismo.it


PRESIDENTE E
RAPPORTI CON I SOCI:
mirko.daccordi@tin.it


VICE-PRESIDENTE,
GESTIONE DEL SITO WEB E
RESPONSABILE DEL SETTORE NAVALE:
guido.ercole@gmtmodellismo.it


SEGRETARIO:
flavio.chiste52@gmail.com
cell. 333 2685578


FOTOGRAFIA :
fotocorona@gmail.com


MOSTRE MODELLISTICHE:
girolamolorusso@gmail.com


RAPPORTI CON IL
MUSEO CAPRONI
massimocosi@tiscalinet.it


Corrispondenza:

G.M.T. – Gruppo Modellistico Trentino di studio e ricerca storica
c/o Flavio Chistè
Via S.Anna, 73 - Gardolo
38121 TRENTO TN

CI TROVI ANCHE SU



A QUESTO LINK:


GMT SU FACEBOOK


GRUPPO ADERENTE AL



AGGIORNATO IL 7.11.2015

Syndicate   Stampa   
 SEMOVENTE ASU 85 - Mod. 1956 Riduci

SEMOVENTE ASU-85
Mod. 1956

Trumpeter, Kit Numero 1588


Sviluppato nel corso degli anni ‘50 come carro aviolanciabile per le unità paracadutisti, questo piccolo semovente (meno di 16 tonnellate di peso) era armato con il cannone D-70 da 85mm. Di sagoma bassa e sfuggente, poco corazzato ma molto veloce, equipaggiò a lungo le divisioni paracadutistiche sovietiche, potendo anche venire trasportato dagli elicotteri pesanti in servizio come il Mi-6.


La copertina della scatola del kit Trumpeter.


La NATO lo classificò per la prima volta nel 1962. Il suo scafo venne poi utilizzato come base di sviluppo per il semovente antiaereo ZSU-23/4 “Shilka”.
Il modellista, che sino a poco tempo fa intendeva realizzare una riproduzione di questo piccolo mezzo, aveva solo due vie: l’autocostruzione o il ricorso a qualche kit in resina a tiratura limitata, peraltro molto costosi. Tutto ciò almeno sino a quando la Trumpeter, ormai in assoluto la più prolifica tra le ditte a livello mondiale, non ha immesso sul mercato questa bella riproduzione del carro.
Nella solita scatola di grosse dimensioni, con un bel disegno di copertina, troviamo un modello dal dettaglio complessivo molto buono, allo stesso livello del PT-76 della stessa ditta e recensito a suo tempo: niente ritiri o sbavature, plastica ben lavorabile, incastri davvero ottimi. Il kit è composto da ben 15 stampate, di cui 9 dedicate ai cingoli realizzati in un colore marrone scuro simile alla ruggine, probabilmente per fornire una “base” su cui lavorare in seguito con le vernici. I cingoli sono tutti in maglie separate, privi di segni di estrattori, e collegati allo sprue dalla parte della linea di giunzione in modo che una volta assemblati eventuali segni non risultino visibili. Davvero un tocco di classe da parte della ditta cinese.
Le linee di giunzione dello scafo poi sono tutte nascoste e l’uso dello stucco è veramente ridotto al minimo mentre il cannone è in due pezzi. Tra i dettagli un cavo di rame intrecciato molto flessibile, a simulare quello vero in acciaio, oltre a varie fotoincisioni per la griglia motore e i parafanghi.


Gli schemi di colorazione delle varie versioni.


Buone, al solito, le istruzioni, mentre le decals consentono di riprodurre due esemplari: uno sovietico dei paracadutisti e l’altro un esemplare polacco, l’unica altra nazione ad avere adottato questo semovente per la propria divisione aviotrasportata “Pomerania”. Quest’ultimo esemplare è stato ricavato da un famoso filmato d’epoca a colori in cui il mezzo, oltre al tradizionale “rombo” polacco bicolore portava anche un insegna triangolare rossa da esercitazione.
Il kit, in generale, non richiede molto lavoro di superdettaglio; comunque sia la Voyager che la E.T. Model offrono da qualche tempo set di fotoincisioni completi per i parafanghi, le taniche di combustibile posteriori, realizzate in due pezzi nel kit, e i vari dettagli dello scafo, mentre la Eduard offre le mascherine per dipingere le ruote.
Una eccezione restano i fari, le cui vetrature fornite da scatola vanno sicuramente rifinite meglio ma è ben poca fatica; per il resto una buona riproduzione che colma un vuoto in campo modellistico.

Luigi Carretta

PUBBLICATO IL 15 DICEMBRE 2012

 Stampa   
 NOTIZIE G.M.T. Riduci

I LIBRI
DEL G.M.T.

In libreria o in vendita su questo sito web, i libri dati alle stampe dal G.M.T.


Le copertine dei libri ancora disponibili.


Cliccando nei link sottostanti puoi vedere come ordinare i libri al nostro Gruppo nonché le schede dei volumi ancora disponibili.

COME ORDINARE
I LIBRI DEL G.M.T.

PROMOZIONE LIBRI
SCONTO DEL 30%

LE RECENSIONI
DELLA STAMPA

LIBRI DI
AERONAUTICA

I COLORI DEGLI AEREI
ITALIANI DELLA
GRANDE GUERRA
Ipotesi e certezze

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA
Volume secondo

ELICOTTERI E COLORI

THUNDER TRICOLORI
REPUBLIC F-84F E RF-84-F

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA

I CACCIA ITALIANI DELLA SERIE 80

ITALIAN SPECIAL COLOURS

LIBRI DI NAVI

VENEZIA ‘800: BUFERA IN ARSENALE
La Marina veneziana
nel ventennio napoleonico (1796-1815

DURI I BANCHI!
Le navi della Serenissima – 421/1797

I BUCINTORO DELLA SERENISSIMA
The ceremonial state barges
of the Venetian Republic

VASCELLI E FREGATE DELLA SERENISSIMA
Navi di linea della marina veneziana 1652 - 1797

GALEAZZE – Un sogno veneziano

LIBRI DI
MEZZI MILITARI

M-113 In Italia
Veicolo Trasporto Truppe e derivati

LE TRATTRICI ITALIANE
DELLA GRANDE GUERRA
Il traino meccanico delle artiglierie
dalle origini al 1918

LINCE - Light Multirole Vehicle

CARRO M – VOLUME 2°

IL CARRO L 6

IL CARRO L 3

LE FORZE ARMATE DELLA R S I 1943-45

LE MONOGRAFIE
DEL G.M.T.

1 - UNA NAVE ETRUSCA

2 - GLI HARRIER DELLA MARINA ITALIANA

3 - LE CANNONIERE DEL GARDA
La vera storia delle “scialuppe cannoniere” (1859-1881)
e il ritrovamento del relitto della “Sesia”

4 - UNA NAVE PUNICA

5 – LE CAMIONETTE
DEL REGIO ESERCITO



AGGIORNATO IL 10.06.2017

Syndicate   Stampa   
 NEWS GMT Riduci

Syndicate   Stampa   
 Copyright (c) 2007 Wizard  Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy