*
  
*
*
*
Login 
  giovedì 3 dicembre 2020 MOSTRE E MODELLI * Mostra: "SEGNALI DI GUERRA" Registrazione 
 I NOSTRI INDIRIZZI Riduci

GLI INDIRIZZI DEL G.M.T.

GRUPPO MODELLISTICO TRENTINO

SEDE SOCIALE

Via Abondi 9 – TRENTO
c/o Circolo Culturale
“La Ginestra”

La Sede è aperta su richiesta dei Soci o in occasione degli incontri periodici. Per la richiesta di apertura è sufficiente contattare con adeguato anticipo il nostro Segretario, Flavio Chistè, al numero 333/2685578.
Per chi viene da fuori Trento, cliccando nel link sottostante può stampare una comoda piantina per raggiungerci.

PIANTINA SEDE (PDF)


E-MAIL DEL GRUPPO:
info@gmtmodellismo.it


PRESIDENTE E
RAPPORTI CON I SOCI:
mirko.daccordi@tin.it


VICE-PRESIDENTE E FOTOGRAFIA
(CLAUDIO CORONA):
fotocorona@gmail.com


SEGRETARIO:
flavio.chiste52@gmail.com
cell. 333 2685578


RESPONSABILE DEL SETTORE NAVALE E GESTIONE DEL SITO WEB:
guido.ercole@gmtmodellismo.it


MOSTRE MODELLISTICHE:
girolamo.lorusso.gl@gmail.com


RAPPORTI CON IL
MUSEO CAPRONI
massimocosi@tiscalinet.it


Corrispondenza:

G.M.T. – Gruppo Modellistico Trentino di studio e ricerca storica
c/o Flavio Chistè
Via S.Anna, 73 - Gardolo
38121 TRENTO TN

CI TROVI ANCHE SU



A QUESTO LINK:


GMT SU FACEBOOK


GRUPPO ADERENTE AL



AGGIORNATO IL10.11.2019

Syndicate   Stampa   
 Enter Title Riduci

SEGNALI DI GUERRA

Una riflessione attraverso l’arte contemporanea


E’ sicuramente una recensione fuori dagli ordinari temi trattati da questo sito quella che vi proponiamo oggi. Per noi, avvezzi a parlare più di battaglie e strategie o strumenti che le hanno fatte o ancora di riproduzioni in scala di oggetti e soggetti legati al tema della guerra (in tutte le sue declinazioni), quella che vi presentiamo ora è la segnalazione di un mostra artistica che nei confronti dell’evento bellico si pone in maniera critica e in modo sicuramente riflessivo e altrettanto negativo.


La locandina della mostra.


Trentacinque grandi artisti raccontano, infatti, a loro modo l’avversione per i conflitti, di qualunque genere e natura essi siano, attraverso una variegata e diversificata serie di lavori.
Alle Gallerie di Piedicastello, a Trento, dall’8 ottobre 2016 al 29 gennaio 2017 sono in mostra, nella parte finale della Galleria Bianca, in un quanto mai suggestivo percorso espositivo, una settantina di opere di Lodola, Paladino, Marrocco, Savignano, Benuzzi, Zamboni e altri.
Proprio Savignano, artista, titolare della cattedra di scenografia all’Accademia di Belle Arti di Bologna e curatore della mostra, dice: “Nella mostra Segnali di Guerra artisti di fama nazionale e internazionale racconteranno la propria personale visione della guerra mediante opere pittoriche, fotografiche, scultoree e installazioni. Sarà, quindi, un momento di riflessione dell’arte contemporanea su tale tema, ed espressione di una particolare voce corale, differente e perfino dissonante dal racconto visivo. L’arte quindi intesa come canale privilegiato di narrazione visiva e libertà espressiva in cui artisti diversi, con punti di vista e stili differenti dialogano tra loro e si relazionano all’interno degli spazi…”.


A sinistra: un’opera di Nalin ;
a destra: un’opera di Paladino.


A lui fa da contraltare la critica Vittoria Coen, che nel leaflet di presentazione scrive: “Gli artisti qui rappresentano un variegato caleidoscopio di interpretazioni del tema della guerra, così attuale, così, in un certo senso purtroppo, evergreen. E’ presente il versante astrattista della ricerca, quello volto all’introspezione, al guardarsi dentro per interrogarsi sui perché. Accanto, la figurazione, la trasfigurazione, la rappresentazione di ciò che evoca la guerra. In mezzo, l’aria che si percepisce è quella di una tensione intellettuale. Gli artisti di oggi non sono i Futuristi di ieri, odiano la guerra in tutte le sue mille apparizioni e manifestazioni…”.
E a proposito di Futuristi un’ulteriore riflessione. Loro non avevano dubbi sul fatto che la guerra che si sarebbe scatenata cent’anni fa sarebbe stata “la sola igiene del mondo” per cambiare una società imbelle e rammollita dalla Belle Époque. Quasi nessuno si pentì poi di questa visione, ma molti sparirono in fretta non appena si cominciò a intravvedere l’orrore del conflitto. Per non parlare di D’Annunzio, il Poeta-Vate, tanto deciso come interventista, propagandista e stimolatore del conflitto ma ben attento a non sporcarsi le mani nel fango delle trincee.


Un’opera di Mazzali.


Per concludere, una riflessione di Giuseppe Ferrandi, Direttore del Museo Storico del Trentino che ha commissionato l’iniziativa: “Vani sono i tentativi di allontanare l’angoscia quando incontriamo la guerra, quando ne facciamo esperienza diretta piuttosto che mediata imbattendoci nelle molteplici forme della sua rappresentazione. Si tratta, ovviamente, di piani diversi perché rimane irriducibile la differenza tra “vivere” l’esperienza della guerra piuttosto che confrontarsi con un’opera d’arte o un libro di storia.”.


Una panoramica della mostra.


Insomma, un’esposizione critica da non perdere. Non fosse altro che per riflettere a 360° sul tema della guerra.
Ingresso libero con orario 9,00-18,00 dal martedì alla domenica. Chiuso il lunedì.

Flavio Chistè

PUBBLICATO IL 10 OTTOBRE 2016

 Stampa   
 I LIBRI DEL G.M.T. Riduci

I LIBRI
DEL G.M.T.

In libreria o in vendita su questo sito web, i libri dati alle stampe dal G.M.T.


Le copertine dei libri ancora disponibili.


Cliccando nei link sottostanti puoi vedere come ordinare i libri al nostro Grupp, le offerte speciali e il CATALOGO 2020.

COME ORDINARE
I LIBRI DEL G.M.T.

LE RECENSIONI
DELLA STAMPA

CATALOGO 2020
(PDF)

LIBRI DI
AERONAUTICA

I COLORI DEGLI AEREI
ITALIANI DELLA
GRANDE GUERRA
Ipotesi e certezze

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA
Volume secondo

ELICOTTERI E COLORI

THUNDER TRICOLORI
REPUBLIC F-84F E RF-84-F

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA

I CACCIA ITALIANI DELLA SERIE 80

ITALIAN SPECIAL COLOURS

LIBRI DI NAVI

VIVA SAN MARCO!
Storia di una Repubblica Marinara
Venezia, 421-1797

VENEZIA ‘800: BUFERA IN ARSENALE
La Marina veneziana
nel ventennio napoleonico (1796-1815

I BUCINTORO DELLA SERENISSIMA
The ceremonial state barges
of the Venetian Republic

GALEAZZE – Un sogno veneziano

LIBRI DI
MEZZI MILITARI

CARRO FIAT 3000
Sviluppo, tecnica, impiego

BASTI IN GROPPA!
L’artiglieria someggiata dall’Armata Sarda all’Esercito Italiano

M-113 In Italia
Veicolo Trasporto Truppe e derivati

LE TRATTRICI ITALIANE
DELLA GRANDE GUERRA
Il traino meccanico delle artiglierie
dalle origini al 1918

LINCE - Light Multirole Vehicle

CARRO M – VOLUME 2°

IL CARRO L 6
NUOVA EDIZIONE AMPLIATA

IL CARRO L 3

LE FORZE ARMATE DELLA R S I 1943-45

LE MONOGRAFIE
DEL G.M.T.

1 - UNA NAVE ETRUSCA

2 - GLI HARRIER DELLA MARINA ITALIANA

3 - LE CANNONIERE DEL GARDA
La vera storia delle “scialuppe cannoniere” (1859-1881)
e il ritrovamento del relitto della “Sesia”

4 - UNA NAVE PUNICA

5 – LE CAMIONETTE
DEL REGIO ESERCITO

6 – GALEE VENEZIANE
PER CAPO DA MAR
L’eccellenza della flotta remiera
della Serenissima

7 – I VOLONTARI DI GARIBALDI
La loro storia raccontata dai soldatini

8 - STRANGEFIGHTERS
Ovvero, F-104: Aspetti poco noti
di un velivolo molto conosciuto

LIBRI ESAURITI

DURI I BANCHI!
Le navi della Serenissima – 421/1797

VASCELLI E FREGATE DELLA SERENISSIMA
Navi di linea della marina veneziana 1652 - 1797

LE GALEE MEDITERRANEE
5000 anni di storia, tecnica e documenti

IL LEUDO
Barca da lavoro del Tirreno

LE COSTRUZIONI NAVALI

LE GALEE

COLORI E SCHEMI MIMETICI DELLA REGIA AERONAUTICA

CARRO M – Volume primo

LE MACCHINE DI PAVESI

LE AUTOCARRETTE DEL REGIO ESERCITO

DAL TL 37 ALL’AS 43

MOTORI!!! LE TRUPPE CORAZZATE ITALIANE 1919-1994

AUTOMEZZI DA COMBATTIMENTO DELL’E.I. 1912-1990



AGGIORNATO IL 24.07.2020

Syndicate   Stampa   
 NEWS GMT Riduci

Syndicate   Stampa   
 Copyright (c) 2007 Wizard  Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy