*
  
*
*
*
Login 
  giovedì 23 novembre 2017 NAVI E IMBARCAZIONI * HMS ASTUTE, KIT HOBBY BOSS 1/350 Registrazione 
 I NOSTRI INDIRIZZI Riduci

GLI INDIRIZZI DEL G.M.T.

GRUPPO MODELLISTICO TRENTINO

SEDE SOCIALE

Via Abondi 9 – TRENTO
c/o Circolo Culturale
“La Ginestra”

La Sede è aperta su richiesta dei Soci o in occasione degli incontri periodici. Per la richiesta di apertura è sufficiente contattare con adeguato anticipo il nostro Segretario, Flavio Chistè, al numero 333/2685578.
Per chi viene da fuori Trento, cliccando nel link sottostante può stampare una comoda piantina per raggiungerci.

PIANTINA SEDE (PDF)


E-MAIL DEL GRUPPO:
info@gmtmodellismo.it


PRESIDENTE E
RAPPORTI CON I SOCI:
mirko.daccordi@tin.it


VICE-PRESIDENTE,
GESTIONE DEL SITO WEB E
RESPONSABILE DEL SETTORE NAVALE:
guido.ercole@gmtmodellismo.it


SEGRETARIO:
flavio.chiste52@gmail.com
cell. 333 2685578


FOTOGRAFIA :
fotocorona@gmail.com


MOSTRE MODELLISTICHE:
girolamolorusso@gmail.com


RAPPORTI CON IL
MUSEO CAPRONI
massimocosi@tiscalinet.it


Corrispondenza:

G.M.T. – Gruppo Modellistico Trentino di studio e ricerca storica
c/o Flavio Chistè
Via S.Anna, 73 - Gardolo
38121 TRENTO TN

CI TROVI ANCHE SU



A QUESTO LINK:


GMT SU FACEBOOK


GRUPPO ADERENTE AL



AGGIORNATO IL 7.11.2015

Syndicate   Stampa   
 HMS ASTUTE, KIT HOBBY BOSS 1/350 Riduci

H.M.S. ASTUTE

Hobby Boss, 1/350


L’Astute è il primo battello della nuova classe di sottomarini d’attacco nucleari della Royal Navy, ordinati per ora in sette unità a partire dal 1997 e in corso di costruzione.


La copertina della scatola del kit della HOBBY BOSS.


Il varo di questo sottomarino è avvenuto dieci anni dopo, l’8 giugno 2007 e si è subito imposto all’attenzione dei media per le sue forme particolari, molto più angolose di quelle dei suoi “colleghi”. Questo per contenere il dislocamento limitando al massimo il diametro dello scafo resistente “applicando” all’esterno i vari pannelli acustici, timoni e accessori vari come le boe per comunicazione satellitare e il sonar trainato.
Pubblicizzato dalla BAE, che l’ha costruito, come “il più avanzato sottomarino del mondo” nel corso delle prove ha evidenziato, però, una serie di problemi anche notevoli, come l’impossibilità di raggiungere la velocità di 30 nodi prevista in sede di progetto; ciò, sostanzialmente, a causa dell’errata progettazione del gruppo riduttore dell’elica che non consente di sfruttare appieno la potenza del reattore, qualche punto di corrosione di troppo e anche qualche guaio derivante da mano umana come l’incagliamento del 22 ottobre 2010 davanti alla costa scozzese e l’uccisione di un ufficiale ad opera di un marinaio improvvisamente impazzito. Tutti eventi che hanno fatto guadagnare al battello la nomea di nave sfortunata e che, eventualmente, solo il tempo potrà cancellare, sebbene la Royal Navy si sia sforzata in ogni modo di sottolineare come i guai di natura tecnica siano quasi inevitabili quando si parla di un unità capoclasse di navi molto avanzate.
Per il momento noi possiamo invece goderci questo bel modello lanciato sul mercato ormai qualche tempo fa dalla Hobby Boss. Una bella riproduzione nella popolare scala 1/350 di questo sottomarino dalle forme caratteristiche, che certo interesserà tutti i modellisti che si occupano di cose navali contemporanee.
Il numero dei pezzi e come al solito assai limitato, con lo scafo diviso in due orizzontalmente e la torretta solidale alla metà superiore. Per stampare modelli del genere si ricorre a stampi con piani mobili che dopo la fusione si aprono per consentire il prelievo del pezzo; ciò fa sì che lungo la superficie del modelli ci siano delle leggerissime sbavature a forma di “Y” che andranno ovviamente eliminate con la carta vetrata facendo attenzione a non togliere anche il bel dettaglio superficiale del kit.


A sinistra: una “stampata” del kit HOBBY BOSS,
a destra: le istruzioni per la colorazione.


La Hobby Boss ha previsto di accontentare sia chi voglia riprodurre il battello come waterline, sia chi lo voglia riprodurre nell’interezza delle sue forme, per cui sia la metà superiore che quella inferiore hanno dei cilindri cavi in cui inserire eventuali supporti di sostegno.
Il modello è costituito da 29 pezzi in plastica e 10 fotoincisioni per i vari portelli, teste delle bitte d’ormeggio e pale dell’elica intubata che viene fornita anche in plastica come d’abitudine della ditta cinese. L’assemblaggio non è dei più semplici, dato che la metà superiore del modello presenta un leggero svergolamento alle estremità. Fortunatamente gli incastri lungo il bordo sono ottimi, per cui ci si dovrà dotare di buona colla, morsetti in plastica di generose dimensioni che facciano presa sulle forme curve dello scafo e un po’ di pazienza per carteggiare poi le linee di giunzione laterali.
Sulla falsa torre si può montare un cielo di torretta con i portelli completamente chiusi, oppure uno alternativo con tutti i portelli aperti; una soluzione, questa, che, però, si vede raramente. Consigliamo quindi di forare uno o due portelli dei mast e di montare solo quelli, magari un antenna per comunicazioni e il grosso periscopio stereoscopico dalla forma quanto mai particolare.
Molto chiare le istruzioni, mentre per la colorazione è allegato come al solito un foglietto a colori con più viste del battello. Decals minimaliste, ma d’altronde un battello subacqueo non è un aereo da caccia…


Una bella foto dell’Astute in uscita da un porto inglese.


Il costo contenuto, una ventina di euro a seconda del negozio a cui vi rivolgete (ma in rete lo si trova anche a molto meno), lo rende quindi un kit adatto a tutti gli appassionati di naviglio moderno e di sottomarini in particolare, mentre la sua livrea tutta nera costituirà un sicuro diversivo tra gli scafi solitamente grigi delle nostre navi.
Consigliato senz’altro, e voto 8/10.

Luigi Carretta


PUBBLICATO IL 3 APRILE 2015

 Stampa   
 NOTIZIE G.M.T. Riduci

I LIBRI
DEL G.M.T.

In libreria o in vendita su questo sito web, i libri dati alle stampe dal G.M.T.


Le copertine dei libri ancora disponibili.


Cliccando nei link sottostanti puoi vedere come ordinare i libri al nostro Gruppo nonché le schede dei volumi ancora disponibili.

COME ORDINARE
I LIBRI DEL G.M.T.

PROMOZIONE LIBRI
SCONTO DEL 30%

LE RECENSIONI
DELLA STAMPA

LIBRI DI
AERONAUTICA

I COLORI DEGLI AEREI
ITALIANI DELLA
GRANDE GUERRA
Ipotesi e certezze

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA
Volume secondo

ELICOTTERI E COLORI

THUNDER TRICOLORI
REPUBLIC F-84F E RF-84-F

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA

I CACCIA ITALIANI DELLA SERIE 80

ITALIAN SPECIAL COLOURS

LIBRI DI NAVI

VENEZIA ‘800: BUFERA IN ARSENALE
La Marina veneziana
nel ventennio napoleonico (1796-1815

DURI I BANCHI!
Le navi della Serenissima – 421/1797

I BUCINTORO DELLA SERENISSIMA
The ceremonial state barges
of the Venetian Republic

VASCELLI E FREGATE DELLA SERENISSIMA
Navi di linea della marina veneziana 1652 - 1797

GALEAZZE – Un sogno veneziano

LIBRI DI
MEZZI MILITARI

M-113 In Italia
Veicolo Trasporto Truppe e derivati

LE TRATTRICI ITALIANE
DELLA GRANDE GUERRA
Il traino meccanico delle artiglierie
dalle origini al 1918

LINCE - Light Multirole Vehicle

CARRO M – VOLUME 2°

IL CARRO L 6

IL CARRO L 3

LE FORZE ARMATE DELLA R S I 1943-45

LE MONOGRAFIE
DEL G.M.T.

1 - UNA NAVE ETRUSCA

2 - GLI HARRIER DELLA MARINA ITALIANA

3 - LE CANNONIERE DEL GARDA
La vera storia delle “scialuppe cannoniere” (1859-1881)
e il ritrovamento del relitto della “Sesia”

4 - UNA NAVE PUNICA

5 – LE CAMIONETTE
DEL REGIO ESERCITO

6 – GALEE VENEZIANE
PER CAPO DA MAR
L’eccellenza della flotta remiera
della Serenissima



AGGIORNATO IL 6.11.2017

Syndicate   Stampa   
 NEWS GMT Riduci

Syndicate   Stampa   
 Copyright (c) 2007 Wizard  Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy