*
  
*
*
*
Login 
  sabato 23 giugno 2018 NAVI - STORIA E MODELLISMO * LE GALEE MEDITERRANEE - ESAURITO/SOLD OUT Registrazione 
 I NOSTRI INDIRIZZI Riduci

GLI INDIRIZZI DEL G.M.T.

GRUPPO MODELLISTICO TRENTINO

SEDE SOCIALE

Via Abondi 9 – TRENTO
c/o Circolo Culturale
“La Ginestra”

La Sede è aperta su richiesta dei Soci o in occasione degli incontri periodici. Per la richiesta di apertura è sufficiente contattare con adeguato anticipo il nostro Segretario, Flavio Chistè, al numero 333/2685578.
Per chi viene da fuori Trento, cliccando nel link sottostante può stampare una comoda piantina per raggiungerci.

PIANTINA SEDE (PDF)


E-MAIL DEL GRUPPO:
info@gmtmodellismo.it


PRESIDENTE E
RAPPORTI CON I SOCI:
mirko.daccordi@tin.it


VICE-PRESIDENTE,
GESTIONE DEL SITO WEB E
RESPONSABILE DEL SETTORE NAVALE:
guido.ercole@gmtmodellismo.it


SEGRETARIO:
flavio.chiste52@gmail.com
cell. 333 2685578


FOTOGRAFIA :
fotocorona@gmail.com


MOSTRE MODELLISTICHE:
girolamolorusso@gmail.com


RAPPORTI CON IL
MUSEO CAPRONI
massimocosi@tiscalinet.it


Corrispondenza:

G.M.T. – Gruppo Modellistico Trentino di studio e ricerca storica
c/o Flavio Chistè
Via S.Anna, 73 - Gardolo
38121 TRENTO TN

CI TROVI ANCHE SU



A QUESTO LINK:


GMT SU FACEBOOK


GRUPPO ADERENTE AL



AGGIORNATO IL 7.11.2015

Syndicate   Stampa   
 LE GALEE MEDITERRANEE - 5000 anni di storia, tecnica e documenti Riduci

LE GALEE MEDITERRANEE
5000 anni di storia, tecniche e documenti.

di Guido Ercole

ISBN 978 88 902511 4 6


Dopo il successo di ’’Duri i banchi! Le navi della Serenissima 421-1797’’, esce ora il nuovo libro di Guido Ercole che narra la storia e le vicende delle ”galee mediterranee”. Un volume che, con un’interessante e scorrevole esposizione, racconta oltre 5000 anni di storia e di progressi tecnici di queste imbarcazioni nonché la vita dei marinai del Mediterraneo che hanno utilizzato questo tipo di nave.



La copertina del libro.

Dagli antichi Egizi ai Minoici, dai Fenici ai Greci, dai Cartaginesi ai Romani, dai Bizantini agli Arabi, dalle Repubbliche Marinare Italiane – Venezia e Genova in primis - agli Aragonesi, dai Turchi agli Spagnoli, fino ai Russi e agli Svedesi – che nulla avevano a che fare con questo bacino ma che tentarono ugualmente di vincere le loro guerre per mare ricorrendo alle galee – nei secoli tutti hanno allestito flotte di galee per cercare di vincere i loro conflitti e per conquistare la supremazia commerciale sui concorrenti.
Al testo e’ allegata, nella sua parte finale, la traduzione del trattato di “ARCHITETTURA NAVALE” di Joseph Furttenbach, pubblicato ad Ulm nel 1629, completo dei relativi disegni opportunamente restaurati.



Un’illustrazione del libro:
Un modello di ‘’galea’’ veneziana antica (1085 ca.).


Il volume, in oltre 200 pagine di avvincente racconto, avvalorato da circa 190 immagini in bianco e nero e 70 a colori, molte delle quali “originali d’epoca”, nonché da una ventina di piani costruttivi di galee di cui 6 in formato A3 “a tutta pagina”, narra l’affascinante epopea di “quando le navi andavano a remi”, che terminò solo quando i progressi tecnologici resero disponibili nuove forme di propulsione, più potenti, sicure e allo stesso tempo meno faticose per tutti gli utilizzatori.
Il libro, in formato A/4 (cm 21 x 29,7) e' in carta patinata opaca da 115 gr. con copertina in cartoncino plastificato a quattro colori. E' in vendita nel nostro sito ad un prezzo di assoluta convenienza pari a 28,00 €uro, 20,00 €uro per i Soci. Come sempre spese di spedizione gratuite per tutti, in tutta Italia.
Un libro di sicuro interesse per tutti gli appassionati di storia, di tecnica delle costruzioni navali e, di modellismo
.

ESAURITO


LINK ALTRI LIBRI DELLO STESSO AUTORE:

VENEZIA ‘800: BUFERA IN ARSENALE
La Marina veneziana
nel ventennio napoleonico (1796-1815

I BUCINTORO DELLA SERENISSIMA
The ceremonial state barges
of the Venetian Republic

VASCELLI E FREGATE DELLA SERENISSIMA
Navi di linea della marina veneziana 1652 - 1797

GALEAZZE
Un sogno veneziano

DURI I BANCHI!
Le navi della Serenissima 421-1797

LE CANNONIERE DEL GARDA
La vera storia delle “scialuppe cannoniere” (1859-1881)
e il ritrovamento del relitto della “Sesia”




MEDITERRANEAN GALLEYS
5000 years of history, technical skills and documents.

by Guido Ercole

ISBN 978 88 902511 4 6


A volume of 208 pages in A/4 format (cm 21x29,7), printed on 115 grams coated paper, cardboard plastic cover in four colours. 190 images in b/w, as well as 20 drawings and elaborations of original records. An 16 pages insert with 70 colours images, 6 special inserts in b/w, size A/3 horizontal (cm 42x29,7), with 6 technical drawings of various periods galleys.
The new book of Guido Ercole tells, with an interesting and slide show, more than 5000 years of history and technical progress of these boats and the lives of sailors on board of these ships in Mediterranean sea.
From ancient Egyptians to Minoans, from Greeks to Phoenicians, from Carthaginians to Romans, from Byzantines and Arabs to the Italian Maritime Republics – Venice and Genoa in the first place – Spaniards, Turks, until Russians and Swedes, who had nothing to do with this basin but also tried to win their wars by sea using the galleys, all through the centuries have set up fleets of these ships to try to overcome their conflicts and to win control of their commercial competitors.
Upon the completion of the documentation provided, it is also of interest to all lovers of history and shipbuilding the combined reprint of the translation of the treaty‘’NAVAL ARCHITETURE’’ by Joseph Furttenbach, published in Ulm in 1629 and included in this book with all original vintage designs expertly restored.
Volume in Italian language.

SOLD OUT

AGGIORNATO IL 20 LUGLIO 2016

Syndicate   Stampa   
 NEWS GMT Riduci

MACCHI MC 205V “VELTRO”

Kit Supermodel, 1/72

Il Macchi M.C. 205V “Veltro” è un aereo da caccia italiano, monomotore a elica, progettato da Mario Castoldi e costruito dalla Aeronautica Macchi a partire dal 1942. Assieme al Reggiane Re.2005 “Sagittario” e al Fiat G.55 “Centauro”, il Macchi M.C.205 era uno dei tre caccia italiani della "serie 5" progettata per utilizzare il motore tedesco Daimler-Benz DB 605 da 1475 CV.


Il modello del Macchi MC 205V “Veltro” in scala 1/72
dell’Aeronautica Cobelligerante nel settembre 1943.
Vista laterale.


Il “Veltro” fu il logico sviluppo del Macchi M.C. 202 “Folgore”, che impiegava il motore meno potente Daimler-Benz DB 601 da 1175 CV ed entrò in linea con la Regia Aeronautica a partire dal febbraio 1943.
Fu in linea con l’aeronautica italiana e poi con quella egiziana fino all’inizio degli anni cinquanta del secolo scorso.
Era armato con 2 mitragliatrici Breda-SAFAT calibro 12,7 mm in caccia in fusoliera che sparavano a tiro sincronizzato attraverso l'elica, con 400 cartucce per arma, e 2 Breda-SAFAT calibro 7,7 mm alari che sparavano al di fuori del cerchio dell’elica, con 500 cartucce per arma, sostituite, a partire dalla Serie III, con un paio di cannoncini alari da 20 mm.
La sua velocità massima era di 642 km/h a 7200 m e aveva una velocità di crociera di circa 500 km/h.
Le officine della Macchi avevano però come "difetto" quello di esser organizzate per una produzione "artigianale", che si traduceva in lunghi tempi di lavorazione. Le ore di lavoro necessarie per realizzare questo aereo erano infatti circa 20.000, quasi il triplo rispetto a quelle necessarie per produrre un Messerschmitt BF 109G (ma non molto diverse, comunque, da quelle necessarie per costruire uno Spitfire).
In pratica questa carenza, che l’MC 205V aveva ereditato dal suo predecessore MC 202 per il quale necessitavano circa 18.000 ore di lavoro per esser costruito, non limitò mai la velocità di produzione dell'aereo.


Altre due immagini del modello del Macchi MC 205V “Veltro” in scala 1/72
dell’Aeronautica Cobelligerante nel settembre 1943.


Gli stabilimenti di produzione dei caccia sia della "serie intermedia" che della "serie 5", infatti, lavorarono sempre a ritmo ridotto rispetto alle loro possibilità, data la lentezza dell'Alfa Romeo e della Fiat nel fornire loro i motori necessari a causa della sempre maggiore difficoltà di procurarsi i materiali strategici necessari per le costruzioni aeronautiche. Il ritmo di produzione dell’MC 205V fu di circa 12 aerei al mese, contro i circa 36 dell’MC 202. Questo fu, pertanto, il vero collo di bottiglia nella produzione italiana di caccia moderni durante la Seconda Guerra Mondiale.
Il modello, ricavato da una vecchia scatola della Supermodel, ripropone un aereo in carico alla 73ª Squadriglia (4° Stormo/9° Gruppo) che alla fine di settembre del 1943 compì una missione nei cieli di Roma, allora occupata dai tedeschi, partendo dall’aeroporto di Foggia per lanciare dei manifestini di propaganda.


Un Macchi MC 205V “Veltro” restaurato ai giorni nostri
con i colori dell’Aeronautica Cobelligerante nel settembre 1943.


Era un aereo della serie III, mimetizzato con la classica mimetica “ad anelli di fumo”, sul quale erano state applicate le nuove insegne tricolori dell’Aeronautica Cobelligerante che operava dalle basi del Sud Italia e della Sardegna.
Anche questo modello è attualmente esposto, assieme agli altri modelli di aerei italiani in scala 1/72 della mia collezione, presso il Museo dell’Aeronautica ‘’Gianni Caproni’’ di Trento.

Guido Ercole


PUBBLICATO IL 22 GIUGNO 2018

Syndicate   Stampa   
 I LIBRI DEL G.M.T. Riduci

I LIBRI
DEL G.M.T.

In libreria o in vendita su questo sito web, i libri dati alle stampe dal G.M.T.


Le copertine dei libri ancora disponibili.


Cliccando nei link sottostanti puoi vedere come ordinare i libri al nostro Gruppo nonché le schede dei volumi ancora disponibili.

COME ORDINARE
I LIBRI DEL G.M.T.

PROMOZIONE LIBRI
SCONTO DEL 30%

LE RECENSIONI
DELLA STAMPA

LIBRI DI
AERONAUTICA

I COLORI DEGLI AEREI
ITALIANI DELLA
GRANDE GUERRA
Ipotesi e certezze

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA
Volume secondo

ELICOTTERI E COLORI

THUNDER TRICOLORI
REPUBLIC F-84F E RF-84-F

ARALDICA DELLA REGIA AERONAUTICA

I CACCIA ITALIANI DELLA SERIE 80

ITALIAN SPECIAL COLOURS

LIBRI DI NAVI

VENEZIA ‘800: BUFERA IN ARSENALE
La Marina veneziana
nel ventennio napoleonico (1796-1815

DURI I BANCHI!
Le navi della Serenissima – 421/1797

I BUCINTORO DELLA SERENISSIMA
The ceremonial state barges
of the Venetian Republic

VASCELLI E FREGATE DELLA SERENISSIMA
Navi di linea della marina veneziana 1652 - 1797

GALEAZZE – Un sogno veneziano

LIBRI DI
MEZZI MILITARI

CARRO FIAT 3000
Sviluppo, tecnica, impiego

BASTI IN GROPPA!
L’artiglieria someggiata dall’Armata Sarda all’Esercito Italiano

M-113 In Italia
Veicolo Trasporto Truppe e derivati

LE TRATTRICI ITALIANE
DELLA GRANDE GUERRA
Il traino meccanico delle artiglierie
dalle origini al 1918

LINCE - Light Multirole Vehicle

CARRO M – VOLUME 2°

IL CARRO L 6

IL CARRO L 3

LE FORZE ARMATE DELLA R S I 1943-45

LE MONOGRAFIE
DEL G.M.T.

1 - UNA NAVE ETRUSCA

2 - GLI HARRIER DELLA MARINA ITALIANA

3 - LE CANNONIERE DEL GARDA
La vera storia delle “scialuppe cannoniere” (1859-1881)
e il ritrovamento del relitto della “Sesia”

4 - UNA NAVE PUNICA

5 – LE CAMIONETTE
DEL REGIO ESERCITO

6 – GALEE VENEZIANE
PER CAPO DA MAR
L’eccellenza della flotta remiera
della Serenissima



AGGIORNATO IL 21.06.2018

Syndicate   Stampa   
 Copyright (c) 2007 Wizard  Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy